Grillo: "Roma sommersa da topi e clandestini". Poi corregge

1' di lettura

Gaffe del leader del Movimento 5 Stelle, che chiede le dimissioni di Ignazio Marino con un accostamento che solleva polemica. Dopo le critiche, cancella il tweet e cambia espressione. Vendola: parole barbare. Alfano: “Smantellare i campi rom”

"Non si può aspettare il 2016, bisogna andare a elezioni il prima possibile, prima che Roma venga sommersa dai topi, dalla spazzatura e dai clandestini". Con questo tweet, il leader del Movimento 5 Stelle ha chiesto le dimissioni del sindaco Ignazio Marino.
Un accostamento che Nichi Vendola bolla come "barbarie".

La reazione di Nichi Vendola su Twitter


Dopo qualche ora, arriva la correzione, con il passaggio incriminato che in un nuovo tweet diventa "prima che Roma venga sommersa dai topi, dalla spazzatura e dai campi dei clandestini gestiti dalla mafia". Il precedente tweet viene cancellato.

Il tweet “corretto” di Beppe Grillo
Dopo le polemiche interne di ieri sul possibile passo indietro del sindaco, oggi è intervenuto anche il presidente del Pd e commissario del partito a Roma, Mario Orfini: "Marino non resta o va via dal suo posto perché lo decide Orfini o Renzi, la sua fonte di legittimazione sono i cittadini che lo hanno votato ed eletto".
Intanto fanno discutere anche le parole del ministro dell'Interno Angelino Alfano che parla di "un accordo con i sindaci" per "smantellare i campi rom".

Leggi tutto