Lega e Cav duri sui migranti. Renzi: non alimentare paure

1' di lettura

Dopo Maroni, anche il governatore del Veneto, Zaia, scrive alle prefetture: "Via i profughi dalle località turistiche". Berlusconi
dichiara il suo shock per l'aggressione con machete al ferroviere. Nuovi arrivi a Milano

La Lega e Silvio Berlusconi in prima fila nella battaglia anti-immigrati. E Renzi che reagisce contro chi gioca con le paure degli italiani. Accogliere gli immigrati? "Che pena", sbotta Matteo Salvini che definisce Renzi "un tizio pericoloso che va fermato". E, facendo riferimento ai casi di scabbia tra i migranti in Stazione Centrale a Milano (foto) , aggiunge: "A Renzi non interessa, tanto lui prende l'aereo".


E poi c'è Luca Zaia che vuole i profughi fuori dalle località turistiche. E Maroni che reagisce all'aggressione del capotreno a Milano da parte di un gruppo di "latinos" con un secco invito alla polizia: "Se è necessario si spari". Anche Berlusconi, che dice di essere "sotto shock" per l'episodio violento di Milano, sceglie la linea dura: "Polizia comunale e forze dell'ordine devono lavorare con l'esercito. Siamo invasi, ma il governo dov'è?"

Renzi: non alimentare paure - Il governo, spiega Renzi, è posizionato su una linea che tiene insieme sicurezza e accoglienza. Le posizioni leghiste non trovano nessuna accoglienza a Palazzo Chigi: "Ci sono tanti che abbaiano alla luna, vivono sulle paure e pensano che l'unica dimensione sia chiudersi a chiave in casa. Non è così". E' la stessa linea del Papa e dei vescovi italiani: "Sicurezza e legalità devono convivere con l'accoglienza verso le persone disperate", auspica il presidente della Cei, cardinal Angelo Bagnasco. E il presidente del Senato, Pietro Grasso, ribadisce che "occorre la solidarietà da parte di tutti".

Lettera ai prefetti - E' al Nord che si concentra lo zoccolo duro del fronte del no. Il governatore del Veneto, Zaia, invia una lettera ai prefetti. Dice di scrivere a nome dei cittadini, sindaci, imprenditori che hanno paura che la stagione turistica venga devastata. Da qui la richiesta, che sa di ordine: "Vi chiedo di provvedere allo sgombero con la massima urgenza di tutte le strutture ricettive e degli alloggi già occupati da immigrati nelle località turistiche e a desistere dal procedere a nuove allocazioni". Poco più in là il governatore della Lombardia, Roberto Maroni, ribadisce che saranno premiati i comuni che non ospiteranno immigrati. La polemica anti-Renzi va avanti per tutta la giornata: "Renzi dice che c'è chi abbaia la luna?  La paura c'è e deriva da fatti concreti, non da chiacchiere, il governo deve intervenire e non so che cosa aspetta", dice Maroni. Più tranchant Roberto Calderoli: "Meglio abbaiare che ragliare".

Lite Salvini-Rossi a Sky TG24 -
Matteo Salvini litiga a Sky TG24 con il governatore della Toscana, Enrico Rossi, che gli dà del "razzista etnico". "Sei un poveretto", la controreplica del leader della Lega che poi lascia gli studi tv. Il Matteo anti Renzi se la prende anche con l'ex presidente Giorgio Napolitano: "Dice che bisogna accogliere? Mi fa pena".

Leggi tutto