Unioni civili, le città dove è possibile registrarsi

1' di lettura

Dopo il “sì” dell'Irlanda alle nozze omosessuali si riapre il dibattito nazionale per far approvare, entro l'estate in Senato una legge che faccia chiarezza. La mappa dei Comuni dove per ora è possibile effettuare la registrazione

La scossa arriva dall'Irlanda. Dopo il “sì” alle nozze omosessuali arrivato con il referendum, anche in Italia si torna a parlare di unioni civili. Una questione che da tempo pone impedimenti alle coppie dello stesso sesso che provano a vedersi riconosciute davanti alla legge per acquisire i diritti che spettano alle coppie eterosessuali. In assenza di una legislazione nazionale, vari Comuni si sono dotati di registri civili ad hoc, con non poche controversie con il Viminale e i prefetti. Il primo Comune italiano a dotarsi di un registro delle unioni civili è stato Empoli, nel 1993. Ad oggi sono 16 le case comunali nel territorio italiano che hanno seguito l'esempio del comune toscano. GUARDA LA MAPPA

Leggi tutto