Fi, Carfagna: "Io leader? Prima ricostruire il centrodestra"

1' di lettura

L'esponente di Forza Italia, ospite de l'Intervista di Maria Latella, commenta la questione leadership all'interno del partito. Si rivolge poi a Salvini: "Dimostri la sua volontà". E sulle unioni gay sottolinea: "Dare diritti a chi non ne ha". VIDEO

Silvio Berlusconi lo ha più volte ribadito nelle ultime settimane: il centrodestra va riformato e gli serve un nuovo leader. Meglio se una donna. Affermazioni, quelle del presidente di Forza Italia, che hanno fatto subito scattare il toto nomi. In cima alla lista, quello di Mara Carfagna, ospite ai microfoni di Sky TG24 de l'Intervista di Maria Latella.

Carfagna: "Bisogna ricostruire il centrodestra" -  Sulla leadership "non c'è in gioco una ambizione personale. Oggi dobbiamo capire se dobbiamo ricostruire il centrodestra. Questa è la priorità", dice la responsabile del Dipartimento diritti di Forza Italia. E annuncia: "O le diverse anime del centrodestra si riaggregano oppure, con questa legge elettorale, saranno condannate alla frammentarietà" rischiando così di non essere rappresentate.


Non è dunque il momento, dice Mara Carfagna, di parlare di leadership. "Prima bisogna avviare una fase costituente e bisogna condividere anche le regole", come usare o meno lo strumento delle primarie. "Io - sottolinea -  sono a favore a differenza dal resto di Forza Italia". Quanto al suo passato nel mondo dello spettacolo, Carfagna dice di non rinnegare nulla e ricorda il suo ruolo nella lotta per l'affermazione del reato di stalking.   

"Salvini dimostri la sua volontà" - L'esponente di Forza Italia lancia poi un appello al segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini. Deve chiarire, afferma, se vuole "creare un'alternativa a Renzi oppure se preferisce giocare per sé e salvaguardare il proprio egoismo identitario". Salvini, aggiunge "dimostri la sua volontà".

"Unioni gay? Intervenga il Parlamento" - Alla luce del riconoscimento in Irlanda delle nozze gay,  la responsabile del Dipartimento diritti di Forza Italia sottolinea che "le coppie omosessuali sono un fenomeno già diffuso nella società" che si inseriscono "in un vuoto normativo che crea dispatrità e diseguaglianze e tocca al legislatore intervenire". Quanto alle posizioni del suo partito, chiarisce: "E' giusto che ci sia libertà di coscienza su questi temi, ma nel mio partito prima c'era un atteggiamento di chiusura ora è di apertura. Si deve trattare questo tema sensa demagogia e ideologia, parliamo di dare diritti a chi non ne ha e non di toglierli a chi li ha già". VIDEO

"Caso De Luca? Mi aspetto indignazione" - A una settimana dalle elezioni amministrative (LO SPECIALE) pone inoltre l'attenzione sulla candidature alle Regionali e, soprattutto, su quella per la guida della Regione Campania di De Luca. "E' uno scandalo -  afferma - e mi meraviglio che non ci sia la dovuta indignazione". E ancora: "Sta violando la legge e la cosa grave è che Renzi viene in Campania per posargli la mano sulla spalla e anche lui calpesta la legge mentre predica la legalità".

Leggi tutto