Morte Lo Porto, Gentiloni: "Renzi avvertito il 22 aprile"

1' di lettura

Il governo riferisce alla Camera, in un'aula semivuota, sull'uccisione in un raid americano del cooperante. Il ministro degli Esteri: "L'ultima prova che fosse in vita era arrivata lo scorso autunno. verifiche Usa durate tre mesi". Boldrini: "Un esempio"

"Giovanni Lo Porto aveva lasciato il suo Sud Italia per lavorare nelle crisi umanitarie. E' un esempio della cooperazione che l'Italia esporta, ed è motivo di orgoglio per il Paese. Per un'Italia solidale e impegnata a costruire silenziosamente la pace". Così, nell'Aula di Montecitorio, la presidente della Camera Laura Boldrini, ricorda il cooperante italiano ucciso in raid Usa in Pakistan, sottolineando che lui come altri "senza particolari reti di protezione rischiano per portare aiuto alle popolazioni martoriate". L'assemblea, semivuota (le foto), ha osservato un minuto di silenzio in ricordo del cooperante ucciso in raid Usa in Pakistan.



Gentiloni: "Renzi informato da Obama nella serata del 22 aprile" - Dello stesso avviso il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni (l'intervento integrale), secondo cui Lo Porto "era un volontario generoso ed esperto del mondo della cooperazione allo sviluppo".
Gentiloni fornisce poi alcuni dettagli sulla dinamica e sulla tempistica con cui l'esecutivo italiano è venuto a conoscenza della notizia. Il premier Renzi è stato avvertito dal presidente Usa Obama "nella tarda serata del 22 aprile". "Le verifiche - ha riferito Gentiloni - si sono protratte per tre mesi (Lo Porto è stato ucciso a gennaio, ndr) per la natura particolare dell'area, che non consentiva un rapido e facile accesso per accertare l'azione antiterrorismo e identificare le persone colpite".

"L'ultima prova in vita lo scorso autunno" - L'ultima evidenza che Giovanni Lo Porto fosse in vita risale "allo scorso autunno". Poi nell'area di confine tra Afghanistan e Pakistan si sono fatte "sempre più frequenti" le azioni militari. "Tali azioni hanno reso ancora più complessa l'attività di acquisizione" di informazioni sul terreno, ha spiegato Gentiloni.

Le critiche dell'opposizione - Critiche le reazioni dell'opposizione. L'attacco del Movimento 5 stelle è durissimo: "Signor Paolo Gentiloni, lei è venuto qui ad ammazzare per la seconda volta Giovanni Lo Porto", dice Angelo Tofalo, richiamato due volte dalla presidente Laura Boldrini, che lo invita ad esprimersi in modo appropriato mantenendo uno stile parlamentare".
"Ministro Gentiloni, lei è venuto in Aula e non ha detto niente. E' imbarazzante. Noi siamo davvero senza parole...", dice invece Stefania Prestigiacomo di Forza Italia.

Leggi tutto