Mattarella da Papa Francesco, primo incontro in Vaticano

1' di lettura

Il presidente della Repubblica in visita ufficiale: "Tra l'Italia e la Santa Sede esiste un rapporto davvero speciale". Dal Pontefice appello per il lavoro: "La carenza per i giovani diventa un grido di dolore, occorre fare ogni sforzo per porvi rimedio"

Primo incontro con Papa Francesco per il presidente della Repubblica Sergio Mattarella (FOTO). La sua visita, "a soli due mesi" dall'elezione "manifesta le eccellenti relazioni tra la Santa Sede e l'Italia", ha sottolineato Papa Francesco nel suo saluto al Capo dello Stato, ricordando che "tale gesto" si pone "in continuità" con le visite di Napolitano e con l'ormai lunga tradizione, che "in particolare dal periodo conciliare, vede infittirsi le occasioni d'incontro tra le supreme Autorità civili italiane e quelle della Chiesa universale".


Mattarella: "Grazie per le parole sull'Italia" – "Considero il colloquio appena concluso, per l'intensità che lo ha accompagnato, una testimonianza preziosa del rapporto davvero speciale che esiste tra la Santa Sede e lo Stato italiano", ha detto Mattarella che poi ha voluto ringraziare il Pontefice: : “Vorrei esprimerle gratitudine per le parole di speranza che ella ha voluto indirizzare a quella che ha definito 'cara nazione italiana'. Sono parole che aiutano a recuperare pienamente quei valori di solidarietà e attenzione reciproca che sono, e rimangono, alla base del sentire del nostro popolo, particolarmente nei momenti di crisi".

La stretta di mano tra il Papa e Matterella:



I giovani e il lavoro al centro dell’incontro
- "La carenza di lavoro per i giovani - ha detto il Papa nella conferenza stampa al termine dell’incontro privato - diventa un grido di dolore che interpella i pubblici poteri, le organizzazioni intermedie, gli imprenditori privati e la comunità ecclesiale, perché si compia ogni sforzo per porvi rimedio, dando alla soluzione di questo problema la giusta priorità". Sulla stessa linea il presidente Mattarella, che ha detto a sua volta: "Il dramma della disoccupazione e delle nuove povertà rischia di inghiottire il futuro di intere generazioni. Si impone una visione dello sviluppo economico e sociale che sappia rimettere al centro la persona e la famiglia".

Leggi tutto