Salvini: campi rom? Raderli al suolo. Boldrini: inquietante

1' di lettura

Il segretario della Lega: "Darei un preavviso di 6 mesi così intanto si organizzano, ecco cosa farei al posto di Alfano e Renzi". Vaticano: "Frasi stupide". La presidente della Camera: "C’è chi non vuole trovare soluzioni perché frutta politicamente"

"Cosa farei io al posto di Alfano e Renzi? Con un preavviso di sfratto di sei mesi, raderei al suolo i campi Rom". Scoppia la polemica dopo queste affermazioni di Matteo Salvini, intervenuto a una trasmissione televisiva. “Trovo il verbo 'radere' abbastanza inquietante”, ha commentato la presidente della Camera Laura Boldrini. “Parole miserabili”, secondo la senatrice Laura Cantini della Direzione Pd.

Salvini: "In Europa non esistono"
- "Do un preavviso di sfratto di sei mesi - ha detto il segretario federale della Lega Nord - e preannuncio la ruspa. Nel frattempo i Rom, come tutti gli altri cittadini, si organizzano: comprano o affittano casa". "Poi io spiano e rado al suolo i campi Rom", ha proseguito, che "in Europa non esistono".
Salvini ha anche spiegato qual è la sua strategia per il futuro: "I sondaggi lo dimostrano, siamo arrivati a soglie impensabili, ma non mi accontento di crescere, voglio vincere in Toscana, Veneto, Liguria... voglio che le idee della Lega arrivino a sostituire quelle farlocche di Renzi e di Alfano".


Boldrini: “Per risolvere problema no discriminazioni” - Proprio in giornata la presidente della Camera Laura Boldrini ha ricevuto i rappresentanti dell'Associazione 21 luglio che si occupa dei diritti dei Rom e, proprio nella giornata dei Rom, ha criticato chi fa su questo problema delle "campagne politiche". Sulle parole di Salvini: "Trovo il verbo 'radere' abbastanza inquietante. I campi non vanno mantenuti ma deve essere trovata una soluzione abitativa alternativa. Questo non significa annientare chi abita i campi, bisogna far seguire una politica abitativa".
Secondo Boldrini per risolvere il problema dei campi "non devono esistere discriminazioni né corsie preferenziali ma regole valide per tutti" perché, ha spiegato, "le soluzioni ci sono, basta avere una visione e basta ricercarle. E invece - ha sottolineato - c'è chi non le vuole trovare perché questo frutta politicamente, e questo è molto triste".
Salvini: "Inquietante che Boldrini sia presidente" - Nei confronti della presidente Boldrini arriva poi la replica di Salvini. "E' inquietante - dice - che la Boldrini sia presidente della Camera", per poi agguingere che la sua posizione è nota da tempo: "Chiedo diritti e doveri uguali per tutti".

Vaticano: "Frasi stupide" - Per le sue dichiarazioni, il segretario della Lega si è attirato le ire anche del Vaticano. "Sono posizioni estreme, sono frasi stupide, assurde, come quelli che dicono 'I musulmani? Li ammazzerei tutti' o 'I migranti? Vadano tutti a casa loro'" ha commentato il cardinale Antonio Maria Veglio', capo dicastero vaticano per i migranti, interpellato dall'ANSA. "Cosa vogliamo pretendere da Salvini? Lo fa per scopi elettorali - ha aggiunto - Sa che quando dice queste cose la percentuale degli amici aumenta".

Leggi tutto