Fitto: "Forza Italia è un cupo bunker senza regole"

1' di lettura

Dopo le critiche di Berlusconi a dissidenti e a fuoriusciti, il leader della fronda interna a Fi accusa i dirigenti del partito: "Sono privi di qualunque legittimazione democratica" e denuncia: "Abbiamo 9 milioni di elettori in fuga". VIDEO

"Siamo in un partito senza regole, dalla testa in giù. Con dirigenti privi di qualunque legittimazione democratica. C'è ormai un cupo bunker, costruito intorno a Silvio Berlusconi, dove pochi autonominati pretendono di decidere sulla sorte delle persone, e -  peggio ancora - sulla linea politica". Con un post sul suo blog, Raffaele Fitto, sferra un nuovo duro attacco contro la dirigenza del partito.

"Non dicevamo di essere un partito liberale di massa?" - "Ma davvero – continua Fitto - pensiamo che le liste possano essere fatte e disfatte dalla senatrice Rossi, o comunque dipendere da un suo finale atto di volontà? Davvero pensiamo che dirigenti possano essere esclusi in Puglia e non solo dalle elezioni regionali e domani dalle elezioni politiche solo per aver espresso un'opinione nel dibattito di partito o per aver partecipato ad un'assemblea? Dove siamo finiti? Non eravamo, o non dicevamo di essere, un partito liberale di massa?".

"9 milioni di elettori in fuga" - E ancora: "Siamo in un partito senza una seria e credibile linea politica. Siamo soprattutto un partito con 9 milioni di elettori in fuga". E adesso qualcuno vorrebbe anche "più bavaglio per tutti?". Parole quest'ultime che suonano anche come una replica alle dichiarazioni delle ore scorse da parte di Silvio Berlusconi contro fuoriusciti e dissidenti.

Leggi tutto