Milano, l'annuncio di Pisapia: "Non mi ricandiderò nel 2016"

1' di lettura

Il primo cittadino ha detto che non correrà per un secondo mandato. La decisione "non deriva da stanchezza ma da coerenza. La politica deve essere un mettersi al servizio, mettersi a disposizione". E chiarisce: "Nessuna ambizione nazionale"

Dopo mesi di indiscrezioni il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha annunciato che non si ricandiderà per la carica di primo cittadino alle elezioni comunali del 2016. Lo ha detto in una conferenza stampa convocata a Palazzo Marino.

Nessuna ambizione nazionale -
Il primo cittadino ha spiegato che la decisione "non deriva da stanchezza ma da coerenza", dalla concezione che "la politica deve essere un mettersi al servizio, mettersi a disposizione". E ha aggiunto che non vuole sentire parlare di "tradimento" perché ha sempre parlato di un solo mandato. E ai giornalisti che gli chiedevano cosa farà, ha spiegato di non avere ambizioni a livello nazionale.



"Mai ricevuto pressioni" -
Pisapia ha sottolineato come, durante questo mandato, sia stato “importante dare responsabilità ai più giovani”. “Non mi piace - ha detto - la parola rottamare ma sono orgoglioso di avere aperto una strada anche a livello nazionale”. Ha poi chiarito di non avere "mai parlato con nessuno a livello nazionale" della sua scelta e di non avere "mai ricevuto pressioni dai partiti".

Le reazioni -





La reazione di Giovanni Toti (FI)

L'assessore alle Politiche sociali

Leggi tutto