Adozioni, ok del Senato al ddl. Salta affidamento a single

1' di lettura

Via libera con 197 “sì” al disegno di legge. Il provvedimento passa ora alla Camera. Puglisi (Pd) ritira l'emendamento sui single. In Aula anche il "divorzio breve": il Partito democratico si spacca, contrari Area Popolare-Ncd-Udc

L'Aula del Senato dà il via libera al ddl sulle adozioni praticamente all'unanimità, con 197 sì. Ora il testo passa alla Camera. E' saltata però l'ipotesi di adottare i minori anche per i single con il ritiro prima dell'emendamento e poi dell'odg della senatrice del Pd Francesca Puglisi.

Puglisi ritira l'emendamento -  "L'intento di quell'emendamento - spiega Puglisi dopo il suo ritiro - non era aprire a scorciatoie per l'adozione dei single, ma piuttosto equiparare i diritti dei bambini che vanno in affido familiare a single, come già la legge permette di fare (e meno male!), perché l'affido familiare, legato alla disponibilità delle persone, negli ultimi cinque anni è calato del 16 per cento". "Quindi, si trattava - spiega Puglisi - di equiparare i diritti dei bambini che un tribunale e i servizi sociali decidono di dare in affido ad un single a quelli dei bambini che un tribunale e i servizi sociali hanno invece affidato a famiglie regolarmente sposate". "Comunque - ha concluso la senatrice del Pd - ho ritirato l'emendamento semplicemente perché so che l'ottimo a volte è nemico del bene e questa legge, se approvata, consente davvero di fare notevoli passi avanti in materia di diritti dei bambini". Il ritiro dell' emendamento prima e dell'odg dopo ha evitato una spaccatura nella maggioranza al moneto del voto.

A rischio il divorzio breve - In Aula si discute anche sul ddl 1504, ovvero sul cosiddetto "divorzio immediato", cioè sulla possibilità per i coniugi che intendono lasciarsi consensualmente e non hanno figli minori, né maggiorenni con handicap gravi o non autosufficienti da un punto di vista economico, di dividersi senza passare per la fase della separazione. La norma che prevede tra l'altro la cessazione immediata degli effetti civili del matrimonio spacca il Pd, scatena anche la contrarietà di Area Popolare-Ncd-Udc.

Leggi tutto