Berlusconi assolto: "Ora torno in campo per vincere"

1' di lettura

Festa a Palazzo Grazioli per il leader di Fi dopo la sentenza del processo Ruby che, dice ai parlamentari, "sana le fratture. Ora uniti vinciamo". Il Cavaliere ringrazia inoltre i magistrati che sono stati "coraggiosi"

"Finalmente la verità. Oggi è una bella giornata per la politica, per la giustizia, per lo stato di diritto. Ero certo che le mie ragioni sarebbero state riconosciute. Rimane però il rammarico per una vicenda che ha fatto innumerevoli danni non solo a me ma a tutti gli italiani". Così il leader di Fi Silvio Berlusconi commenta con una nota la sentenza con cui la Cassazione ha confermato l’assoluzione nell’ambito del processo Ruby (TUTTE LE FOTO - I VIDEO).
"Ora, archiviata anche questa triste pagina, sono di nuovo in campo per costruire, con Forza Italia e con il centrodestra, un'Italia migliore, più giusta e più libera".


"Ringrazio naturalmente i magistrati che hanno fatto il loro dovere senza farsi condizionare dalle pressioni mediatiche e dagli interessi di parte. Quello che in altri Paesi sarebbe scontato - sottolinea ancora Berlusconi - in Italia è una prova di coraggio e di indipendenza che merita rispetto e ammirazione".

A FI: "Sentenza sana le fratture. Uniti vinciamo" - Incontrando poi i parlamentari azzurri a Palazzo Grazioli Berlusconi ha aggiunto: "Mi sono tolto il gesso dieci giorni prima, la sentenza ha sanato tutte le fratture, anche nel partito. Uniti vinceremo". E ha rimarcato: "Forza Italia deve essere unita perché i moderati sono sempre la maggioranza nel Paese".
Silvio Berlusconi si sarebbe anche lasciato andare a una battuta. Ai parlamentari che sono andati a salutarlo all'indomani della sentenza ha detto: "Basta un'assoluzione per farvi fare vacanza dal Parlamento...".

Leggi tutto