Lega, caos Veneto: nasce un nuovo gruppo in Regione

1' di lettura

I consiglieri fedeli a Tosi fondano "Impegno Veneto". Il presidente della Liga, Luca Baggio: "La deriva a destra di Salvini non mi piace". Il segretario federale: "Incontrerò il sindaco di Verona giovedì mattina, conto che giochi la partita insieme a noi"

Strappo nella Lega Nord. O almeno in Veneto. Dopo le tensioni all'interno del Carroccio fra Luca Zaia e Flavio Tosi, in Consiglio Regionale è nato un nuovo gruppo: "Impegno Veneto". A farne parte il presidente della Liga Veneta Luca Baggio, Matteo Toscani (entrambi vicini a Flavio Tosi) e un consigliere del gruppo misto, Francesco Piccolo (eletto nelle file del Pdl nel 2010 ma subentrato dopo l'arresto di Renato Chisso lo scorso anno e iscrittosi al gruppo misto). "La deriva a destra di Salvini non mi piace. Sono con Tosi", ha spiegato Baggio.
Si aggiunge così un altro capitolo al nodo Veneto, che segue l'ultimatum dato al sindaco di Verona: entro lunedì infatti dovrà scegliere tra il Carroccio e la sua Fondazione.

Salvini tende la mano a Tosi - Immediato è arrivato il commento del segretario Federale della Lega, Matteo Salvini, che si è augurato che "tutti facciano la loro parte" perché "non abbiamo bisogno di litigi". Poi, tendendo la mano al sindaco di Verona - protagonista delle frizioni con Luca Zaia ricandidato all'unanimità dal consiglio federale alla guida della Regione - ribadisce "la sua stima, come primo cittadino e come dirigente politico, e credo che se faremo una campagna seria a fianco di Zaia, come ci chiedono i veneti, per Flavio Tosi ci sarà tanto futuro in Lega, nel rispetto delle diversità".
"Vedrò Tosi domattina (giovedì mattina, ndr) - ha poi fatto sapere -  spero che si lavorerà insieme. Conto che Tosi giochi la partita insieme a noi, in squadra siamo piu' forti".

Leggi tutto