Nazareno, Salvini a Sky TG24: “Berlusconi è stato fregato”

1' di lettura

Il segretario della Lega ospite de L'intervista di Maria Latella: “Spero che il leader di Forza Italia si risvegli dall'incubo e spero che il patto salti”. Il passaggio da Scelta Civica al Pd? “Una vergogna. Lo fanno per garantirsi la poltrona”

Sul Patto del Nazareno "penso che Berlusconi sia stato fregato e ha finito con il portare voti al 'sistema renziano'". A dirlo è Matteo Salvini a L'intervista di Maria Latella su Sky TG24. Il leader della Lega si augura che Berlusconi si "risvegli dall'incubo. Spero che il patto salti o l'Italia rischia di diventare come l'Urss". Sulla possibilità di una lista unitaria con Forza Italia, chiarisce: "La Lega è la Lega, stiamo preparando una progetto che non prevede frittate o ammucchiate".

“Abrogare il divieto di vincolo di mandato” - A proposito del passaggio dei parlamentari di Scelta Civica al gruppo Pd, Salvini spiega: "Per me è una vergogna. Lo fanno per garantirsi la poltrona, lo dicano. La prossima settimana presenteremo un disegno di legge di riforma costituzionale per cambiare il cosiddetto divieto di vincolo di mandato". E aggiunge: "Quando lo faceva un governo di centrodestra c'erano le inchieste, erano dei delinquenti, se lo fanno quelli di Monti lo fanno perché Renzi è il Messia. Mi stanno sulle palle gli uni e gli altri".

Mosca alleata contro il terrorismo - Per quanto riguarda la politica internazionale il leader della Lega sostiene che "parte dell'Ue che rappresenta le banche e la finanza vuole destabilizzare la Russia di Putin, che per noi dovrebbe essere invece un alleato contro il terrorismo dell'Isis". Poi l'annuncio: “Entro febbraio sarò a Mosca per incontrare i vertici russi”. Le sanzioni rinnovate dall'Ue contro la Russia, ha aggiunto, "sono una follia", che ha messo in grandissima difficoltà le imprese italiane.

“Regolamentare la prostituzione” - Da Salvini anche un commento alla possibilità che a Roma nasca un quartiere a luci rosse: "No ai bordelli a cielo aperto. E' un'idea folle. La prostituzione deve essere regolamentata e tassata come qualsiasi altra attività”.

Leggi tutto