Mattarella: "Il mio pensiero alle difficoltà degli italiani"

1' di lettura

Il nuovo Capo dello Stato eletto con 665 voti. Il primo atto la visita alle Fosse Ardeatine. Martedì il giuramento. Renzi: "Buon lavoro presidente". Alfano: "Votato con orgoglio". Ma Ncd si spacca. Toti (Fi):"Clima cambiato". LA CRONACA DELLA GIORNATA

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

"Il mio pensiero va alle difficoltà e alle speranze dei cittadini". Così, con pochissime parole, Sergio Mattarella ha commentato la sua elezione a presidente della Repubblica. Il giudice costituzionale ha superato di gran lunga il quorum di 505 voti necessario alla quarta votazione, ottenendo 665 voti. Ex Dc, è il dodicesimo capo dello Stato della storia del nostro Paese, il primo siciliano al Colle (LA FOTOSTORIA). La sua elezione è stata accolta tra gli applausi dell'Aula, salvo che per gli esponenti di M5S e Lega Nord.

Primo atto, visita alle Fosse Ardeatine - Poco dopo il voto la presidente Boldrini e la vicepresidente del Senato Valeria Fedeli si sono recate al Palazzo della Consulta per comunicare a Mattarella la sua elezione a Presidente della Repubblica. Quindi il primo atto del nuovo presidente è stato visitare le Fosse Ardeatine (FOTO). Il giuramento del nuovo presidente si svolgerà nell'Aula di Montecitorio martedì 3 febbraio alle ore 10.  "L'alleanza tra Nazioni e popolo seppe battere l'odio nazista, razzista, antisemita e totalitario di cui questo luogo è simbolo doloroso. La stessa unità in Europa e nel mondo - ha detto - saprà battere chi vuole trascinarci in una nuova stagione di terrore".

Il tweet di Renzi - "Buon lavoro presidente, viva l'Italia", il tweet con cui il premier Renzi ha accolto l'elezione.


Napolitano: "Saldo punto di riferimento per riforme" - Soddisfazione anche dal presidente emerito Giorgio Napolitano: "L'elezione di Mattarella - ha detto - rappresenta sicuramente un punto saldo di riferimento molto alto per le riforme anche della Costituzione, in coerenza con la Carta".

Alfano: "Ho votato con orgoglio". Ma Ncd si spacca -"
Ho votato con orgoglio siciliano" ha scritto su Twitter anche il ministro dell'Interno Angelino Alfano. Area Popolare (Ncd-Udc), ha deciso di sostenere la candidatura di Mattarella dopo l'appello di Renzi (Scegliamo un "galantuomo"). Una scelta che però ha spaccato il partito di Alfano: secondo voci parlamentari il capogruppo Maurizio Sacconi sarebbe vicino alle dimissioni e ha già fatto un passo indietro la portavoce Barbara Saltamartini. (VIDEO)

Toti (Fi): "Continueremo a fare le riforme" - Forza Italia, invece, ha respinto l'appello di Renzi, e ha votato scheda bianca. Berlusconi ha inviato un telegramma di congratulazioni, a elezione avvenuta. "Faremo le riforme, continueremo a farle. Anche se con un clima diverso", ha commentato il consigliere politico di Forza Italia, Giovanni Toti, ai microfoni di Sky TG24 (VIDEO).

M5S: "Lo aspettiamo al varco" - I parlamentari M5S, da parte loro, hanno scelto di continuare a votare Imposimato, che ha ottenuto 127 voti. Il gruppi del movimento di Camera e Senato hanno poi diffuso una nota in cui si legge: "Buon lavoro al nuovo Capo dello Stato, serve qualcuno che prenda il timone, tenga la schiena dritta di fronte alle numerose porcate che questo Governo si appresta a compiere e che sia realmente difensore della Costituzione e rappresentante dell'unità nazionale".

LA CRONACA DELLA GIORNATA


Leggi tutto