Colle, Renzi: "Convergenza su Mattarella". Ncd verso il Sì

1' di lettura

Niente di fatto alla terza votazione: nessuno raggiunge il quorum. Il Pd punta a eleggere il suo candidato a IV chiama. Brunetta a Sky TG24: "Fi voterà scheda bianca". Alfano pronto a votare per Mattarella. Grillo lo attacca sul blog LIVEBLOG - DIRETTA

Su Sergio Mattarella "auspico si determini la più ampia convergenza possibile per il bene comune dell'Italia". E' l'appello che Matteo Renzi rivolge ai partiti di maggioranza e opposizione sottolineando che "è una scelta che interpella tutti e non solo un partito" e che in serata porta un riavvicinamento di Alfano, con l'Ncd che potrebbe votare per candidato lanciato dal Pd alla quarta votazione.

Ncd verso il Sì a Mattarella
- L'obiettivo del premier, come più volte ribadito, è infatti quello di eleggere sabato alla quarta chiama Sergio Mattarella presidente della Repubblica (video - lo speciale - le foto della giornata). Anche la terza votazione infatti è andata a vuoto. Nessuno dei candidati ha raggiunto il quorum di 673 voti. 513 le schede bianche.
In vista della quarta chiama, il presidente del Consiglio ha incontrato il leader di Ncd Angelino Alfano proprio per tentare di far convergere tutti i voti della maggioranza sul candidato scelto dal Pd. Decisione che alla fine sarebbe stata presa dal Ministro dell'Interno, anche se l'ufficializzazione dell'appoggio di Ncd a Mattarella arriverò solo dopo la riunione del gruppo prevista per sabato mattina. Forza Italia voterà invece scheda bianca, come conferma Renato Brunetta a Sky TG24 (VIDEO).

Doppia fumata nera - Due le fumate nere di oggi. Nella terza i risultati sono stati: 513 bianche, 26 nulle, 70 i voti dispersi, Imposimato 126, Feltri 56, Castellina 33, Bonino 23, Rodota' 22, Barani 21.
Questi invece i risultati dello spoglio della seconda votazione: votanti 953, nulle 26, bianche 531 (erano state 538 ieri), Imposimato 123, Feltri 50, Castellina 34, Bonino 23, Rodotà 22, dispersi 143. Ieri i risultati della prima erano stati: 538 bianche, 33 nulle, 120 per il candidato del M5S Imposimato, 35 per Luciana Castellina proposta da Sel, 25 per Emma Bonino, 9 per Romano Prodi.

Fi verso non voto alla quarta chiama - Intanto, la scelta di Renzi di puntare sul giudice costituzionale (fotostoria), nome capace di ricompattare i Grandi elettori del Pd e conquistare Sel (che nelle prime tre votazioni sceglie Luciana Castellina), fa protestare Berlusconi, mettendo a rischio il patto del Nazareno. Forza Italia voterà scheda bianca alla quarta votazione. 

Boschi: "Spero che con Fi ci sarà modo di ricucire già sabato"- Sullo strappo con Forza Italia interviene anche il ministro Boschi che dice: "Ora bisogna pensare agli interessi dei cittadini, poi avremo modo di ricucire con Fi, speriamo già sabato in Aula".

M5S: "Non stiamo votando Mattarella" -Il MoVimento 5 Stelle, infine, ha deciso di continuare a votare per il proprio candidato Ferdinando Imposimato, riservandosi però la possibilità di cambiare strategia nel caso si dovesse arrivare a una quinta chiama. Proprio sul blog di Grillo, però, un nuovo post attacca il candidato del Pd, accusandolo di aver negato, quando era ministro della Difesa, i legami tra l'uranio impoverito e l'insorgere di alcune patologie. Ieri un esponente del Movimento si è filmato mentre scriveva il suo nome scatenando proteste anche nel suo gruppo.

La cronaca della giornata:

Leggi tutto