Colle, Renzi: il nostro candidato è Sergio Mattarella

1' di lettura

Il premier propone il giudice costituzionalista ex Dc per la corsa al Quirinale: "E' uomo della legalità, della battaglia contro le mafie". E avverte: "Facciamo fare bella figura alla politica". I Grandi elettori Pd approvano all'unanimità

E' Sergio Mattarella il candidato del Partito democratico alla presidenza della Repubblica (la vita politica del candidato al Quirinale - VIDEO). Il presidente del Consiglio Matteo Renzi lo ha annunciato ufficialmente nel corso dell'assemblea dei grandi elettori del Pd, tenutasi a poche ore dalla prima chiama (la cronaca della giornata - il liveblog). "Ho pensato di proporre una persona la cui esperienza personale e istituzionale garantisca sette anni di autorevole guida al Colle", ha detto il presidente del Consiglio e segretario del Pd. 


Renzi: Mattarella è per noi l'unico nome - In vista del voto segreto, che espone ai franchi tiratori, Renzi ha chiesto la "massima franchezza, mostrando cura delle istituzioni. Non è un momento come gli altri: se falliamo non sarà una normale sconfitta parlamentare". E ha avvertito: "Non c'è spazio per i giochini. Se si sceglie un candidato si va su quello, dopo non ci sono altri candidati del Pd". Facendo poi riferimento a quanto successo nel 2013 con la mancata elezione di Romano Prodi e il caso dei 101 franchi tiratori, ha esortato i suoi: "Oggi è l'occasione per cancellare quello smacco. Tocca a noi". Insomma, ha detto rivolgendosi a tutto il Pd, "facciamo fare una bella figura alla politica".

Sei motivi per scegliere Mattarella - Renzi ha indicato, infine, sei motivi per giustificare la scelta di Mattarella: dalla storia famigliare e la contrapposizione alla mafia, alla vicenda dei Balcani e l'abolizione del servizio militare, passando per la legge elettorale che porta il suo nome e il lavoro svolto in difesa della Costituzione.

La citazione da Nietzsche - "Questo passaggio ha un grande valore" ha ribadito. "Non è un passaggio banale ma quello in cui si gioca la maturità del Partito democratico". E, citando il filosofo Friedrich Nietzsche, ha aggiunto: "Si diventa maturi quando si riprende la serietà che si aveva nei giochi di bambino".

Grandi elettori Pd unanimi su Mattarella - I grandi elettori del Partito democratico hanno accolto all'unanimità la proposta del segretario del partito e presidente del Consiglio, Matteo Renzi, di votare per il giudice costituzionale ex Dc come nuovo presidente della Repubblica - VIDEO.

Le votazioni sono un test cruciale sulla leadership di Renzi che deve tenere unito il suo partito e la maggioranza senza rompere con il capo di Forza Italia, Silvio Berlusconi, con il quale sta portando avanti la riforma della legge elettorale e quella della costituzione.

Leggi tutto