Colle, Martino scherza: "Se eletto mi dimetterei subito"

1' di lettura

L'ex ministro del governo Berlusconi a Sky TG24 risponde con ironia alla proposta dell'ex Cavaliere di candidarlo per Forza Italia al Quirinale. Il suo nome, sostiene però, potrebbe contare sull'appoggio della Lega Nord. VIDEO

Se fosse eletto Presidente della Repubblica la prima cosa che farebbe? "Mi dimetterei" risponde in modo scherzoso a Sky TG24 Antonio Martino, ex ministro della Difesa e degli Esteri dei governi Berlusconi e il cui nome è stato lanciato proprio da Berlusconi, negli ultimi giorni, come candidato di bandiera di Forza Italia nell'elezione per il Colle (LO SPECIALE). Una sua eventuale candidatura, comunque, potrebbe contare anche sull'appoggio degli eletti della Lega Nord. "Ho un ottimo rapporto con molti di loro", spiega sempre Martino.



Martino: "Mossa della Bce è un errore"
- Commentando poi la stretta attualità, l'ex ministro ed economista, si è detto poco convinto del piano di misure deciso dalla Banca centrale europea che prevede un massiccio acquisto di titoli di Stato. I problemi delle economie europee e dell'Italia in particolare - ha spiegato - non sono monetari, sono reali. La gente ha dovuto sopportare un calo del reddito che ci ha portato indietro di 14 anni e la disoccupazione ha raggiunto livelli mai cosi' alti, perché quando la spesa pubblica supera la metà del prodotto interno lordo un Paese non può cresere". Per Martino la ricetta giusta "sono riforme che consentano di ridurre davvero la spesa pubblica, bisogna tagliare le spese che senza modifiche legislative non posso essere ridotte. Ci vogliono riforme non manovre".

Leggi tutto