Vigili assenteisti a Roma, Madia: "Punire irresponsabili"

1' di lettura

Governo in campo dopo la denuncia del Campidoglio sull'83,5% di agenti malati a San Silvestro. Renzi: "Ecco perché nel 2015 cambiamo regole". Il ministro: "Azioni disciplinari". Garante apre procedimento. Sindacalista: "Serve legge che ci tuteli"

Dopo la denuncia del Campidoglio e le polemiche, scende in campo il governo. Il giorno dopo la notizia diffusa dal Comune di Roma sull'83,5% di "assenze dell'ultima ora" a San Silvestro tra i vigili della Capitale, il premier Matteo Renzi e il ministro della Pubblica amministrazione Marianna Madia non ci stanno e sollecitano sanzioni disciplinari. Intanto l'autorità di Garanzia per gli scioperi ha annunciato l'apertura di un procedimento.
“Spero che nessuno si sia dato malato quando stava bene”, ha detto a Sky TG24 Roberto Pardo (VIDEO), della Rsu polizia locale, che però aggiunge anche: “Serve una legge che ci tuteli”.


Sia Renzi che Madia usano Twitter per annunciare che il caso merita una riflessione. Per il presidente del Consiglio questo è uno dei motivi per cui "nel 2015 cambiamo le regole del pubblico impiego". Il ministro Madia ha annunciato sempre tramite il sito di microblogging che l'ispettorato del ministero della Funzione Pubblica si è subito attivato per accertare le violazioni e sollecitare azioni disciplinari. "Avanti con #riformapa per premiare eccellenze che ci sono e punire irresponsabili", aggiunge in un altro tweet il ministro Madia.



Leggi tutto