Napolitano al Csm: da certi pm comportamenti protagonistici

1' di lettura

Il capo dello Stato al Consiglio superiore della magistratura: "Evitare cedimenti a esposizioni mediatiche o a tentazioni di missioni improprie". Poi chiede interventi sulla durata del processo: "Insoddisfacente, specie nella giustizia civile"

"L'autonomia e l'indipendenza dell'ordine giudiziario sono fondamentali" e si garantiscono solo con "comportamenti appropriati", cioè evitando "cedimenti a esposizioni mediatiche o a tentazioni di missioni improprie". E' questo il richiamo del presidente Giorgio Napolitano al Csm in un intervento all'Assemblea plenaria.
Pur essendo "fondamentale l'azione repressiva" dei pm, prosegue Napolitano non si può non "segnalare comportamenti impropriamente protagonistici e iniziative di dubbia sostenibilità assunti, nel corso degli anni, da alcuni magistrati della pubblica accusa".

"Durata processo continua a essere insoddisfacente" - Il presidente della Repubblica parla poi di quello che è "il problema più grave per la giustizia", cioè la durata del processo, che pur con qualche miglioramento, "continua ad essere insoddisfacente, specie nella giustizia civile". Napolitano chiede quindi un miglioramento "dell'efficienza del sistema" anche grazie al completamento "dell'informatizzazione del processo".
L'invito al Csm è invece quello di assicurare "obiettività, misura e imparzialità": il tutto "senza farsi condizionare nelle sue scelte da logiche di appartenenza correntizia".

"Basta rimbalzi tra politica e toghe" - Napolitano parla poi delle ultime inchieste giudiziarie: "Quello dell'intreccio inedito e molto rilevante" tra corruzione, mafia e politica è "un nodo molto grosso e anche gli ultimi aggiornamenti ce ne danno il senso", dice.
Nell'intreccio tra corruzione e mafia, dice, c'è anche "l'altro lato del triangolo: quello della politica. Questo lato deve essere ben qualificato anche per non ricadere in discussioni stucchevoli che rimbalzano tra i corpi rappresentativi della politica e della magistratura".

Leggi tutto