Salvini-Grillo, botta e risposta su Euro e corruzione

1' di lettura

Il segretario del Carroccio contro il referendum consultivo sull'uscita dalla moneta unica dei 5 Stelle: "E' una presa in giro e una perdita di tempo". Il leader M5S controbatte: "La Lega è stata per sette-otto anni al potere e ha preso i soldi". VIDEO

Scintille tra il Movimento 5 stelle e la Lega Nord, dopo il duro scontro alle Regionali in Emilia-Romagna e in Calabria lo scorso novembre nel tentativo di conquistare il voto di protesta.

Salvini: "Non farò la fine di Grillo" - Il leader della Lega Nord Matteo Salvini, nel corso di una conferenza alla sede della stampa estera di Roma, alla domanda sulla competizione elettorale con Beppe Grillo risponde: "Non farò la fine di Grillo" che si sente stanco. Il riferimento è alla battuta fatta dal leader 5 stelle che, dopo le polemiche interne al movimento e le nuove espulsioni di parlamentari, aveva detto, citando il film Forrest Gump, di sentirsi "un po' stanchino".

Salvini: "Referendum M5S su euro è una presa in giro" - "La differenza col Movimento 5 stelle che io voglio sottolineare - dice Salvini - è che noi abbiamo un progetto per l'Italia e per l'Europa. Abbiamo un progetto per la sanità, per il fisco, per il welfare, per le scuole, per l'università, per la cultura, per il teatro, mentre il Movimento 5 stelle - che è stato bravissimo a prendere tanti voti da gente che voleva una politica onesta, a cui sono sicuramente vicino - non ha ancora capito che tipo di progetto d'Italia e d'Europa abbia". "Adesso - continua il leader della Lega Nord - lanciano un referendum consultivo sull'euro che è una presa in giro e una perdita di tempo".



Salvini: "Lega va avanti anche senza finanziamento pubblico" - Ai microfoni di Sky TG24, Salvini ha ribadito la sua linea e affrontato anche il tema del finanziamento pubblico ai partiti: “Noi siamo nati con la militanza e con due lire in cassa quindi possiamo andare avanti senza fare cene da mille euro”.“I fatti di Roma o lo scandalo Mose – ha aggiunto Salvini - ci dicono invece come altri partiti riescono a finanziare le loro campagne elettorali. Non vorrei però che potessero fare politica solo i ricchi”. VIDEO

Grillo: "Lega è stata al potere e ha preso soldi" - Dopo poche ore, nel corso di una conferenza stampa alla Camera, la replica di Grillo, che parte all'attacco definendo Salvini "felpa nella notte", riferendosi al suo look. "Vedremo se con tre milioni di firme se ne discuterà in Parlamento" dice a proposito del referendum.
Poi l'affondo nei confronti di Salvini: " Io nemmeno lo conosco. La Lega è stata per sette-otto anni al potere, ha preso i soldi.. Lui ha fatto parte dell'etablishment, ha la moglie 'ricoverata' alla Regione Lombardia mentre io non ho interessi personali, non devo mettere la moglie o mio figlio...".

Leggi tutto