Renzi: Colle? Berlusconi rispetti i patti, prima l'Italicum

1' di lettura

Il premier risponde al leader di Forza Italia che aveva fatto il nome di Amato come possibile nuovo Capo dello Stato: "Niente discussioni finché c'è Napolitano, i nomi si fanno anche per bruciarli". E aggiunge: "La Cgil non ci fermerà"

Prima il Colle poi le riforme? "Non esiste": Renzi - in un'intervista in apertura di Repubblica - ricorda a Berlusconi l'impegno per le riforme entro gennaio. Amato? "Non apro una discussione" finché c'è Napolitano, i nomi si fanno anche "per bruciarli". L'ex cavaliere, in un'altra intervista, aveva fatto proprio il nome di Amato come possibile nuovo presidente della Repubblica.

"Maggioranza più ampia possibile" -
“L'Italicum è in aula a dicembre", ribadisce Renzi, e Berlusconi "si è impegnato con noi a dire sì al pacchetto con la riforma costituzionale entro gennaio. Io resto a quel patto". E, aggiunge: "i nomi si fanno per sostenerli o per bruciarli. E' sempre la stessa storia dal 1955. La corsa è più complicata del palio di Siena. E i cavalli non sono nemmeno entrati nel campo". Quindi sul metodo per la futura elezione: "E' bene che il presidente della Repubblica si elegga con la maggioranza più ampia possibile. E dico 'possibile'".

Cgil pensa al suo sciopero, ma non ci fermerà -
Dal premier anche una frecciata al sindacato: la Cgil, dice, deve "tenere alta la tensione e i toni in vista dello sciopero generale" ma "se pensano di bloccarci, si sbagliano di grosso". Il "tema vero" è creare occupazione e "dare nuove tutele a chi lavora".

Toti: "Difficile riforma elettorale prima del Quirinale" - Nel dibattito sul futuro del Colle interviene anche il consigliere politico di Forza Italia Giovanni Toti che, ospite de L'intervista di Maria Latella, dice: "Fare prima le riforme e poi eleggere il nuovo presidente della Repubblica? Dipenderà molto dai tempi che sceglierà Napolitano. Se la decisione dovesse maturare con il discorso di Capodanno non so se a gennaio si farà in tempo a fare la legge elettorale".

Leggi tutto