Berlusconi torna in piazza: "Basta tasse sulla casa"

1' di lettura

Il Cavaliere al No tax day: ''Gli avvocati mi impongono di non parlare, ma non posso più astenermi dal dire come stanno le cose". "Voteremo le riforme - aggiunge - ma per il resto all'opposizione". E su Salvini: "Mai detto sarà nostro candidato". VIDEO

''Non posso più astenermi dal tornare in piazza per dire come stanno le cose''. Così Silvio Berlusconi da piazza san Fedele a Milano dove è intervenuto nel corso del No Tax Day indetto da Forza Italia. "Gli avvocati mi impongono di non parlare, ma ho deciso di rischiare, di tornare in piazza da questo momento. Di dire la verità vera incominciando da qui” ha continuato il leader di Fi. "Forza Italia c'è ancora e c'è ancora tutta", ha proseguito Berlusconi riferendosi alle ultime elezioni regionali, sottolineando che la gente non è andata a votare Forza Italia, non perché abbia votato "un'altra fazione ma non sono andati a votare perché in campo non c'era un certo Silvio Berlusconi”.

"Sei mesi di compravendite casa senza tasse" - Nel corso del suo comizio, il Cavaliere è intervenuto su uno dei punti che più gli sta a cuore: la tassazione sulla casa. "Colpire la casa per noi è un sacrilegio, avevano detto che non ci sarebbero state tasse sulla casa e invece le hanno moltiplicate per tre".
Da qui la promessa che sarà inserita nel programma di Fi: "Per 6 mesi compravendite delle case senza alcuna imposta”. Berlusconi ha aggiunto che proporrà una flat tax per tutti con una tassazione al 20% del reddito per le famiglie.

"Voteremo le riforme, ma contro politiche governo" - Berlusconi, quindi, ha ribadito l'intenzione di votare "le riforme, ma diciamo che per tutto il resto siamo decisamente e responsabilmente all'opposizione in parlamento", e in particolare "non condividiamo le politiche economiche di questo governo".

"Mai detto che nostro candidato è Salvini" - L'ex presidente del Consiglio ha anche rinnovato gli elogi al leader della Lega, Matteo Salvini, ma ha ribadito di non aver mai detto che sarà il candidato del centrodestra. Riferendosi all'abilità oratoria di Salvini, Berlusconi ha detto che "ha imparato a radio Padania dove rispondeva al telefono alle domande dei radioascoltatori, e si è dotato di un linguaggio estremamente sintetico e concreto". Salvini "è stato bravo in Emilia Romagna e gli ho fatto i complimenti, ed ecco tutti a dire che Salvini e' il candidato del centrodestra, ma io non ho mai detto questo".

Leggi tutto