Regionali, Salvini: "Mai così bene in Emilia Romagna"

1' di lettura

Il Carroccio in regione sfiora il 20%, contro il 13,67% delle scorse regionali e il 5,04% ottenuto alle europee di maggio. Doppiato l'alleato storico Forza Italia. Il segretario: "Pronti a sfidare Renzi in tutta Italia". Maroni: "Il futuro passa da noi"

Boom della Lega Nord in Emilia Romagna. I dati definitivi parlano di un ottimo 19,42 per cento (pari a 233.439 voti) al partito di Matteo Salvini, che ha più che doppiato in Emilia Romagna l'alleata Forza Italia, ferma a 8,36% (pari a 100.478 voti). Superato di gran lunga anche il Movimento 5 Stelle, che ha ottenuto il 13,26% pari a 167.022 voti. Da notare che alle precedenti elezioni del 28 marzo 2010 La Lega si fermò al 13,67% (pari però a 288.601), mentre l'allora Popolo della Libertà ottenne il 24,55%. Il risultato del Carroccio è però particolarmente sorprendente se confrontato con quelle delle Europee dello scorso maggio, quando in Emilia Romagna si fermò al 5.04% raccogliendo solo 116.394 voti, la metà di quelli attuali.

Salvini: "Mai un risultato simile in Emilia" - Soddisfazione del segretario della Lega, Matteo Salvini, che, ospite di Sky TG24, sottolinea come il Carroccio non abbia mai ottenuto risultati simili in Emilia Romagna. "Il difficile per noi viene adesso - aggiunge - io voglio parlare ai due terzi di emiliano-romagnoli che sono rimasti a casa".


Salvini: "Pronti a sfidare Renzi in tutta Italia" - "Da oggi ci sentiamo parte di un progetto che non guarda solo al Nord ma a tutta Italia" ha ribadito poi Salvini. Secondo il segretario della Lega, ora va recuperato chi non vota: "E' una bella sfida, quando Renzi è pronto noi siamo pronti".


Soddisfazione su Twitter anche da parte del governatore della Lombardia Roberto Maroni. "Grande Lega Nord, grande Matteo Salvini, il futuro della nuova politica passa da noi" scrive l'ex segretario federale del Carroccio.


Alan Fabbri: "Siamo il secondo partito in Emilia Romagna" - Soddisfatto anche il candidato governatore Alan Fabbri (che ha preso il 29,85%), secondo cui "il Pd in queste elezioni è stato asfaltato, per la prima volta va sotto il 50% come coalizione. La Lega Nord è il secondo partito in Emilia-Romagna, mentre in molti comuni terremotati siamo il primo partito". Il candidato leghista alla presidenza della Regione Emilia-Romagna, "Questo risultato è uno schiaffo al governo, perché una percentuale così bassa per il centro-sinistra in questa regione non si eè mai vista". A chi gli ha chiesto un commento sulle percentuali raggiunte dal Movimento 5 Stelle, Fabbri ha risposto: "Oggi, il M5s non rappresenta più un cambiamento. Il volto nuovo della politica italiana è la Lega Nord. Prendere più del 20% nella maggior parte dei seggi emiliani è un dato politico entusiasmante. Faremo sentire la nostra voce su tutti i temi più importanti".

Leggi tutto