Razzi a Sky TG24: in Nord Corea hotel pagato dal regime

1' di lettura

Il senatore interviene dopo le polemiche suscitate dal viaggio di una delegazione di parlamentari e imprenditori a Pyongyang e Pechino. "Nel paese di Kim Jong-un abbiamo dormito in un albergo che ci hanno offerto". L'INTERVISTA

"Ognuno ha pagato di tasca propria, viaggio aereo, taxi, pullman, quando ci siamo fermati due giorni a Pechino. In Corea del Nord abbiamo dormito in un albergo che ci hanno offerto". Il senatore di Forza Italia Antonio Razzi parla così ai microfoni di Sky TG24 a proposito del viaggio della delegazione di politici italiani in Corea del Nord, in cui era presente anche il segretario della Lega Nord Matteo Salvini.

Nei giorni scorsi, infatti, aveva suscitato diverse polemiche la presenza di una delegazione italiana nel regime di Kim Jong-un. Un viaggio della durata di 5 giorni che i parlamentari e imprenditori italiani hanno sostenuto a spese proprie. Tranne che a Pyongyang, come spiega il senatore: "Personalmente – ha proseguito - non so chi abbia pagato, potrebbe essere un privato, noi non lo conosciamo. So solo che volevamo pagare e hanno detto che era tutto saldato. Siamo rimasti tutti sorpresi, nell’invito era scritto che eravamo ospiti, non pensavamo che fosse tutto offerto, sia il mangiare che l’albergo. Siamo stati liberissimi di girare, siamo andati anche a due volte al ristorante. Lì abbiamo pagato noi".

Leggi tutto