Scuola, Renzi: "Obbligo di assumere 149mila persone"

1' di lettura

Il premier inaugura l'anno scolastico a Palermo e, mentre vanno in scena le proteste dei precari, ai docenti dice: "Assunzioni entro settembre 2015, ma aiutateci a valorizzare il merito". Poi un monito alla mafia: "Siamo qui per farle abbassare la testa"

"Nella scuola ci sono 149 mila persone che hanno l'obbligo di essere assunte" e saranno assunti entro settembre 2015". Cosi il premier Matteo Renzi nell’inaugurare l'anno scolastico nell'Istituto Pino Puglisi a Palermo, mentre all’esterno vanno in scena proprio le proteste dei precari (LE FOTO - VIDEO).

Renzi: "Valorizzare il merito" - "Noi vogliamo finirla con la supplentite" assicura Renzi ma ai docenti dice "voi aiutateci a valorizzare il merito, non possiamo dire che gli insegnanti sono tutti uguali, dobbiamo dire che ci sono insegnanti più bravi e meno bravi che vanno aiutati con la formazione".
"Noi presentiamo il documento per la buona scuola che abbiamo preparato durante gli ultimi due mesi. Prima ogni ministro presentava la sua piccola riforma che riformava la riformite e nessuno ci capiva più niente. Adesso si fa sul serio" promette il premier.

Renzi: "Qui per fare abbassare la testa alla mafia" - "Se vuoi cambiare la scuola – continua Renzi - ascolta chi nella scuola ci lavora, a partire dagli insegnanti. La scuola funzionerà se saremo in grado di educarvi e di educarci alla bellezza della poesia. E l'esempio di Padre Puglisi è fortissimo". "Questo Paese - dice ancora il presidente del Consiglio - non tornerà a crescere se la ragioneria dello Stato indovinerà la Finanziaria del 2015, ma se tornerà ad avere rispetto per gli insegnanti considerandoli centrali".
Poi, dal presidente del Consiglio: un monito contro la mafia (VIDEO): "La mafia è ancora forte non solo a Palermo anzi soprattutto al Nord per le sue connessioni economiche. Ma noi siamo qui per fargli abbassare la testa. Combatteremo la mafia ogni giorno, cominciando proprio dalle scuole".

Leggi tutto