Giustizia e Sblocca Italia in Cdm: slitta dossier scuola

1' di lettura

Terminato il Consiglio dei ministri sulle misure per il rilancio del Paese. Dopo un colloquio con Napolitano, Renzi rinvia la presentazione delle linee-guida sulla scuola. Il capo dello Stato incontra Padoan

E' terminato il primo Consiglio dei ministri dopo la pausa estiva. Il premier vuole portare i pacchetti completi su Sblocca-Italia e giustizia, che nel pomeriggio di ieri ha illustrato al capo dello Stato Giorgio Napolitano. Proprio per evitare di mettere troppa carne al fuoco, Renzi ha però deciso di rinviare la presentazione delle linee-guida sulla scuola. Un tema troppo importante, a suo avviso, per essere confinato alla fine di un Consiglio dei ministri tutto incentrato sul rilancio dell'Italia, sbloccando investimenti e i tempi biblici della giustizia.

Le misure sul tavolo - Per tutta la giornata di ieri, il premier è passato da un vertice-fiume - con Pier Carlo Padoan e Maurizio Lupi, per definire le risorse sulle misure dello Sblocca-Italia - a continue telefonate con il ministro della Giustizia Andrea Orlando per articolare la serie di provvedimenti con cui la riforma sbarcherà in Parlamento. Certo, le divisioni nella maggioranza, tra Pd e Ncd, restano sulla parte penale e solo oggi si deciderà se portare in Consiglio dei ministri l'intero pacchetto o approvare solo la riforma della giustizia civile con il taglio, via decreto legge, degli arretrati. Ma il premier, a quanto si apprende da fonti di maggioranza, sarebbe intenzionato ad andare fino in fondo, cercando l'intesa ed evitando strappi troppo dolorosi.
Domani il vertice europeo - In ogni caso per Renzi la riforma sarà importante anche per alcuni aspetti che lui stesso, su twitter, definisce "simbolici" come il taglio delle ferie dei tribunali. Si lavorerà fino all'ultimo sulle misure del consiglio dei ministri. Il preconsiglio, a quanto si apprende, si riunirà oggi e così si lavorerà fino alla riunione di governo, prevista nel pomeriggio. Ma in ogni caso il presidente del Consiglio ha tutta l'intenzione di arrivare sabato, prima al vertice Pse a Parigi e poi al consiglio europeo a Bruxelles, con una "dote" corposa di provvedimenti.

Napolitano: "Con Padoan attenzione per indicazioni Draghi" - Intanto, il Capo dello Stato Giorgio Napolitano ha incontrato il ministro dell'Economia Padoan. "Il Presidente Napolitano ha avuto con il ministro dell'Economia uno scambio di vedute sulle prossime occasioni di chiarimento e di intesa a livello europeo, a esempio in occasione della prossima seduta dell'Ecofin, per il rilancio della crescita dovunque in Europa" si legge nel comunicato stampa. "Nella ricognizione si sono considerate attentamente le importanti indicazioni contenute nel discorso pronunciato dal Presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi, a Jackson Hole".

Leggi tutto