Alfano: via l'art.18 entro agosto. Il Pd frena: no a ricatti

1' di lettura

Il ministro dell’Interno rilancia sull’abolizione della tutela dei lavoratori: “Inseriamola nello Sblocca-Italia”. Ma il vicesegretario democratico Guerini lo stoppa: “La questione sarà affrontata nella legge delega”. Lupi: “Governo non è monocolore Pd”

Alfano spinge l’acceleratore sul tema della cancellazione dell’articolo 18, il Pd frena subito. La settimana politica si apre con un’intervista a Repubblica del ministro dell’Interno nella quale chiede l’abolizione dell’art.18 per i nuovi assunti nel consiglio dei ministri del 29 agosto.
Sempre in giornata, a margine della presentazione di una campagna contro l'abusivismo commerciale e la contraffazione, Alfano è tornato sull’argomento: "Chiediamo che in tema di art. 18 si prendano decisioni rapide: la sede naturale sarebbe la delega lavoro ma siccome abbiamo prima lo Sbocca-Italia speriamo di riuscire a convincere tutti i partner di coalizione in modo da realizzare già con il Consiglio dei ministri di fine agosto questo storico obiettivo".




Il Pd: no agosto, tema lavoro è in legge-delega - Ma al leader di Ncd risponde il vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini: la questione lavoro "sarà affrontata con la delega che in questo momento è in discussione al Senato", ambito in cui "affronteremo senza chiusure pregiudiziali le proposte messe in campo. Anticipare quella discussione a strumenti che non sono propri credo sia sbagliato".
In una nota Monica Gregori, deputata del Pd e membro della Commissione lavoro, rincara la dose: "L'ennesimo ricatto che emerge oggi dall'intervista di Alfano sull'art.18 va respinto al mittente. Sono pienamente d'accordo con Marianna Madia, eliminare l'art.18 non significa favorire l'occupazione ma al contrario introdurre veri e propri elementi di segregazione occupazionale per i giovani”.

Lupi: “Governo non è monocolore Pd” - E a proposito dell’art.18 interviene anche il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi (Ncd): "Questo non è un governo monocolore del Partito democratico, è un governo di ricostruzione del paese. E l'Italia deve tornare a essere un grande paese. Lo dobbiamo ricostruire e dobbiamo farlo in fretta. Per questo siamo al governo".

Bonanni: "Aboliamo le finte partite iva" - Ma ad Alfano risponde anche il leader della Cisl Raffaele Bonanni, che su twitter chiede di abolire piuttosto i contratti a termine e le false partite Iva.



Leggi tutto