Italicum, Renzi: "Importante che Berlusconi sia al tavolo"

1' di lettura

Il dialogo con il Cavaliere sulla riforma della legge elettorale "è un segnale di serietà del sistema" dice il premier dal Cairo. E sui lavori al Senato: "Si va avanti più spediti di quanto si potesse immaginare solo fino a qualche giorno fa". VIDEO

"E' importante che Berlusconi stia al tavolo così come è stato a quello per la riforma costituzionale: un segnale importante, di serietà del sistema". Così il premier Matteo Renzi, dal Cairo, commenta gli sviluppi delle trattative sulla riforma della legge elettorale. Il presidente del Consiglio non conferma però martedì come data dell'incontro con l'ex Cavaliere. "Vediamo - dice – sarà la prossima settimana".

La tabella di marcia del governo sulle riforme prevede che la legge elettorale venga approvata entro l'anno, con la speranza che ce la si possa fare anche prima. L'Italicum tornerà in discussione il primo settembre al Senato per poi proseguire il suo iter. Il dibattito si concentra sulle soglie di sbarramento, il premio di maggioranza e le preferenze per la necessità di un meccanismo che ponga fine al potere di veto dei partiti.

Sul fronte della riforma del Senato, le votazioni sul ddl costituzionale riprenderanno lunedì dopo che è saltata la seduta di domenica 3 agosto. "Nessuno avrebbe scommesso sulla possibilità di consentire al Senato di prendersi un giorno di vacanza" dice oggi 2 agosto il premier Matteo Renzi sottolineando: "Si va avanti più spediti di quanto si potesse immaginare solo fino a qualche giorno fa".

Leggi tutto