Bundesbank, Renzi: Europa è dei cittadini non dei banchieri

1' di lettura

Il premier dopo l'attacco della banca tedesca: “Rispetto il lavoro della Buba, ma non entri nel dibattito politico italiano”. Poi precisa: "Col governo tedesco nessuna polemica, con la Merkel ho un ottimo rapporto". Barroso: "Sosteniamo l'Italia". VIDEO

Dopo le frizioni tra Italia e Germania sul tema della flessibilità, è il premier Matteo Renzi a dire la sua. "Non c’è nessuna polemica tra noi e il governo tedesco - ha spiegato Renzi in occasione della conferenza stampa dopo il vertice con il presidente uscente della Commissione europea Barroso - Quanto alle critiche della Bundebank, credo che il suo compito sia assicurare il proprio obiettivo statutario, non partecipare al dibattito politico italiano. Rispetto il lavoro della Buba, quando ha il desiderio di parlare con noi è la benvenuta partendo dall'assunto che l'Europa è dei cittadini, non dei banchieri né tedeschi né italiani" (VIDEO).


"Con la Merkel un ottimo rapporto" - Renzi ha quindi spiegato di considerare "ottimo" il suo rapporto con Angela Merkel e ha ringraziato la presa di posizione del governo tedesco delle ultime ore (per il portavoce della Cancelliera "Italia e Germania lavorano insieme per gli interessi della gente").



Renzi: "Restituire entusiasmo a cittadini Ue"
- "Il nostro obiettivo, il grande obiettivo del semestre" è restituire "speranza, passione e entusiasmo ai cittadini Ue, che sono i nostri stakeholder, il motivo per cui lavoriamo", ha detto ancora il premier italiano a Villa Madama nella conferenza stampa congiunta.


Renzi: “Grande restyling dell’Italia”
- Nei "mille giorni" al via il primo settembre "il percorso di riforme" di fisco, giustizia, p.a., costituzione, legge elettorale e "dell'Italia come macchina amministrativa", porterà a "un grande restyling complessivo". Così il premier Matteo Renzi, aggiungendo che "gli italiani ne sentono necessità e la commissione Ue lo ha sollecitato".

Barroso: "Sosteniamo presidenza italiana" - "Sosteniamo pienamente la presidenza italiana. Ha obiettivi chiari tra cui, in particolare, la necessità di riforme. Abbiamo bisogno di questo nuovo entusiasmo", ha spiegato il presidente uscente della Commissione Ue. Barroso ha anche elogiato l'Italia sul tema dell'immigrazione (VIDEO).

Barroso vede bene Napolitano alla guida dell'Ue
- Il presidente della Commissione si è poi detto impressionato dall'"entusiasmo" del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. E si è spinto ad aggiungere: "Se non trovassimo un presidente della Commissione europea potremmo chiedere a lui, sarebbe un ottimo presidente".

Leggi tutto