Ballottaggi, a Potenza vittoria storica del centrodestra

Il nuovo sindaco di Potenza Dario De Luca, festeggia dopo la vottoria
1' di lettura

Dario De Luca (sostenuto da Popolari per l'Italia, Fratelli d'Italia-An e dalla civica "Per la città") si impone con il 58 per cento dei voti in una roccaforte del centrosinistra: Il neosindaco su Twitter: "Davide sconfigge Golia"

Risultato clamoroso a Potenza. Dario De Luca ha vinto il ballottaggio contro Luigi Petrone, alfiere del centrosinistra, ed è il nuovo sindaco di Potenza, città dove il centrodestra non aveva mai vinto, collezionando sempre sconfitte. De Luca (sostenuto da Popolari per l'Italia, Fratelli d'Italia-An e dalla civica "Per la città") si impone con il 58 per cento dei voti, lasciando il suo avversario (che correva appoggiato da otto liste, fra le quali il Pd) al 41 per cento (i risultati di tutti i comuni - le dichiarazioni dei nuovi sindaci - tutti i video).

"Davide sconfigge Golia", ha scritto lo stesso De Luca su Twitter, aggiungendo poco dopo: "Aria di libertà", con una foto dei festeggiamenti davanti al suo comitato elettorale. Dall'altra parte, finora completo silenzio: le cose, nel comitato di Luigi Petrone - che ha sfiorato la vittoria al primo turno, il 25 maggio scorso, quando si è fermato al 47,8 per cento dei voti - hanno cominciato quasi subito ad andare male. Al primo turno, De Luca ha chiuso con il 16,7 per cento dei voti e a tutti la conquista del ballottaggio era già apparsa un successo: ma nessuno degli osservatori si aspettava davvero la vittoria finale. Al ballottaggio, invece, il primo dato dava in vantaggio proprio De Luca, è vero, ma nel centrosinistra vi era fiducia in un recupero che però non è arrivato. Non solo, con il passare dei minuti, la sconfitta ha cominciato a profilarsi con chiarezza: il gelo è sceso sia sul candidato sia sui partiti e sui dirigenti del centrosinistra. Nessun commento su Twitter né da Petrone né da altri.

Leggi tutto