Ue, l'alleanza Grillo-Farage: "Causeremo guai a Bruxelles"

1' di lettura

Il leader M5S e l'esponente degli euroscettici britannici pensano a un gruppo  comune a Strasburgo. Asse Salvini-Le Pen "contro ogni tentativo di integrazione europea". Berlusconi ai suoi: "Il leader di Fi resto io" - LA CRONACA DELLA GIORNATA

Bruxelles fulcro di trattative politiche mercoledì 28 dopo la scossa data agli equilibri europei dalle elezioni (lo speciale - tutti i risultati). Sono due i leader italiani di partito volati in Belgio. Sullo stesso aereo, per caso, Beppe Grillo (guarda il video) e Matteo Salvini. Un "incontro interessante", è stato l'unico commento del segretario della Lega. Obiettivo del viaggio di entrambi, le future alleanze al Parlamento di Strasburgo.

Prove di alleanza Grillo-Farage, "se funziona guai per Bruxelles" - Il leader del M5S, insieme a Claudio Messora, ha incontrato il leader dei populisti inglese dell'Ukip Nigel Farage. Un primo vertice, "per discutere di un futuro rapporto che potrebbe portare alla formazione di un nuovo gruppo al Parlamento europeo" si legge nella nota diffusa dall'ufficio stampa di Nigel Farage al termine dell'incontro con Beppe Grillo. "Se funziona - continua la nota - sarebbe magnifico vedere ingrossare le file dei cittadini al nostro fianco. Se riusciamo a trovare un accordo, potremmo divertirci a causare un sacco di guai a Bruxelles".



L'asse Salvini-Le Pen - Matteo Salvini invece ha incontrato la presidente del Front National francese Marine Le Pen (FOTO, VIDEO). "Sono orgoglioso di sedere in questa alleanza per la speranza contro tutto ciò che è unico" dalla moneta al mercato ha detto il segretario del Carroccio. E ancora: "Siamo qui per fare contrapposizione ai trattati che ci svendono" . "Cercheremo di ostacolare ogni nuovo progresso della Ue, bloccheremo ogni tentativo di maggiore integrazione europea voluto dai nostri avversari e vedo che c'è inquietudine tra loro" le parole di Marine Le Pen in conferenza stampa.

Berlusconi: "Siamo con l'acqua alla gola, servono soldi" - Giornata di bilanci infine per Forza Italia. "Siamo con l'acqua alla gola, servono soldi", è la richiesta che Silvio Berlusconi fa allo stato maggiore del partito parlando della situazione economica. L'ex premier ribadisce poi di essere il leader della formazione: "Per favore, non parliamo più dei miei figli".

Padoan a Sky TG24: "La disoccupazione è la priorità" - Intanto ai microfoni di Sky TG24 interviene il ministro dell'Economia Padoan (video), che si dice convinto che "l'Europa si trovi di fronte a un bivio tra una crescita asfittica e una velocità diversa.

GLI AGGIORNAMENTI:

Leggi tutto