Renzi a Bruxelles: "Cambiare l'Europa per salvarla"

1' di lettura

Il premier vede gli altri leader al Consiglio informale dell'Ue: "Prima accordo sui temi e poi sulle nomine". In mattinata l'incontro con Napolitano. Serracchiani: "Da voto governo rafforzato". Pizzarotti (M5S): "Serve autocritica"

"Vogliamo un'Europa che parli il linguaggio dei cittadini". Il premier italiano Matteo Renzi arriva a Bruxelles per il vertice informale tra i leader dei 28 forte del successo elettorale e intenzionato a rappresentare in Europa "uno dei più grandi paesi dell'Ue" (VIDEO).

Il successo elettorale - Il Partito democratico del premier italiano vince infatti la tornata elettorale del 25 maggio su tutti i fronti. Dopo il 40,8% dei voti ottenuto alle Europee (TUTTI I RISULTATI), i democratici si portano a casa anche Abruzzo e Piemonte. Il centrosinistra governa ora in 15 regioni su 20. Successo per il Pd anche nelle amministrative che hanno coinvolto oltre 4mila comuni.

Renzi: "Prima accordo sui temi e poi sui nomi" - Le conseguenze del voto e le nomine ai vertici delle istituzioni europee sono i temi al centro dell'incontro a Bruxelles. Jean Claude Juncker, candidato del Ppe, sarà il primo a tentare di formare la maggioranza per la presidenza della Commissione. Matteo Renzi, dopo essere salito al Quirinale in mattinata, partecipa al vertice intenzionato a chiedere significativi cambiamenti della politica europea: "Tutte le discussioni sui nomi vengono dopo l'accordo su cosa dobbiamo fare, se vogliamo salvare l'Europa, dobbiamo cambiare l'Europa".

La sconfitta del M5S e di Forza Italia. Pizzarotti: "Autocritica o restiamo all'opposizione" -
Intanto in Italia resta forte la delusione tra i 5 stelle, che alle europee hanno visto arretrare il loro Movimento al 21% e nelle amministrative hanno raggiunto ballottaggi solo in alcuni comuni. Beppe Grillo,  sul suo blog, ha parlato dei "centinaia di consiglieri" eletti, degli  "11 ballottaggi" e di  "un nuovo sindaco" oltre che presentare i 17 eurodeputati "giovani e incensurati". Mentre il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti chiede su Facebook di riconoscere la sconfitta. Delusione anche nel centrodestra, dove Silvio Berlusconi parla di un risultato "sotto le aspettative".

La cronaca della giornata:



Leggi tutto