Europee, la Lega al 6%. Salvini: "Siamo il quarto partito"

1' di lettura

"Ci davano per morti, sono strafelice" dice a Sky TG24 il segretario, che con oltre 300mila voti fa il record di preferenze. Nelle isole il Carroccio supera Scelta europea e Idv. Alle ultime politiche si era fermato al 4,09%

La Lega si attesta come quarta forza nazionale, raccogliendo, con tutti i seggi scrutinati, oltre un milione e 600mila voti, attestandosi al 6,14%. "Sono strafelice" è stato il commento di Matteo Salvini a Sky TG24, secondo cui il Carroccio ha "raddoppiato i voti rispetti ai sondaggi di quattro mesi fa".
Riguardo alle prossime mosse e le eventuali alleanza future, il segretario della Lega non dà per scontati contatti con l'ex alleato Forza Italia o con il Ncd. "In Europa loro sono con la Merkel e chi sta con la Merkel non sta con la Lega" spiega. Il leader del Carroccio non crede neanche a una possibile leadership affidata a Marina Berlusconi ("non credo alle dinastie") e lancia un avvertimento al centrodestra: "O Forza Italia e Ncd cambiano approccio, smettendo di appoggiare governi di centrosinistra, o altrimenti ci proponiamo noi come unica alternativa alla sinistra". Salvini rivendica anche le battaglie contro l'Euro: "E' un esperimento miseramente fallito, uscirne si può, basta volerlo".

I dati della Lega -  Lega Nord, con 1.686.552 voti pari al 6,16%, diventa il quarto partito in Italia. Un grosso passo indietro rispetto alle Europee del 2009, quando ottenne 3.123.859 voti pari a 10,22%, ma, sia in termini assoluti che di percentuale, un passo avanti rispetto al risultato delle politiche 2013, quando il Carroccio, da poco uscito dallo scandalo Belsito, raccolse 1.390.534 voti pari al 4,09%.
Anche in questa tornata elettorale, il consenso per il Carroccio si concentra soprattutto nelle regioni settentrionali. Nella circoscrizione dell'Italia Nord occidentale la Lega ha raccolto l'11,71% dei voti e nell'Italia Nord Orientale il 9,93%. Numeri più contenuti scendendo verso sud, con un 2,14% nell'Italia centrale (Toscana, Marche, Umbria e Lazio), uno 0,74% nella circoscrizione dell'Italia meridionale e lo 0,99% nell'Italia insulare. dove ha superato Italia dei valori con lo 0,80%, Scelta europea (0,65%) e Verdi-Green Europa (0,56%). Per quanto riguarda le preferenze il segretario della Lega si conferma recordman, incassando 331.381 voti (suddivisi nelle due circoscrizioni settentrionali).

Leggi tutto