Comunali, Ciriaco De Mita eletto sindaco di Nusco a 86 anni

1' di lettura

“Senza memoria storica non si costruisce il futuro”, dice il neo primo cittadino del centro dell’Alta Irpinia. Per lui il 77,35% dei consensi. E sull’Italia aggiunge: “Il fatto che il M5S sia stato ridimensionato impedisce che possa combinare altri danni”

“Anziano? Ricordo che senza memoria storica non si può costruire il futuro". A 86 anni Ciriaco De Mita riparte per l'ennesima avventura della sua lunghissima vita politica, cominciata negli anni ‘60 e culminata tra il 1982 e il 1989, quando guida da segretario la Democrazia cristiana e, dall'aprile 1988 al luglio 1989, è anche presidente del Consiglio. Ora è stato eletto sindaco di Nusco, piccolo centro dell'Alta Irpinia (4.200 abitanti) dove è nato e ha sempre mantenuto la residenza. "Sarà un compito impegnativo", dice commosso per il risultato (77,35% dei consensi).

De Mita, europarlamentare uscente dell'Udc, parla anche dei risultati delle Europee: "Ero preoccupato per i dati che davano Grillo in forte ascesa. Il fatto che sia stato sostanzialmente ridimensionato impedisce che possa combinare altri danni. Anche per questo faccio i miei auguri a Matteo Renzi”.

"Ci aspetta un lavoro impegnativo, che porteremo avanti coinvolgendo tutta la nostra comunità", ha detto De Mita riferendosi alla metà esatta degli elettori di Nusco che non sono andati a votare (affluenza al 49,06%). Il nuovo sindaco riconosce l'onore delle armi alla sua sfidante: Rosanna Secchiano, ingegnere di 37 anni, candidata per la lista civica "Nusco futura" ispirata e sostenuta dal Pd, si è fermata al 22,64 per cento. “Dobbiamo riprendere a discutere su come progettare insieme il futuro delle nostre terre", ha aggiunto De Mita.

Leggi tutto