Abruzzo, il Pd conquista la Regione con D'Alfonso

Luciano D'Alfonso, candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Abruzzo
1' di lettura

Il candidato del centrosinistra vince sul presidente uscente Gianni Chiodi. "Metterò grande energia nei prossimi cinque anni", dice rivolgendo un pensiero alle aree terremotate e alle imprese. LO SPECIALE - REGIONALI

Ormai la tendenza è consolidata: Luciano D'Alfonso sarà il nuovo governatore della Regione Abruzzo.
Il candidato del Partito Democratico (appoggiato anche da Sel e Idv) ed ex sindaco di Pescara a spoglio quasi concluso ha un distacco di circa 20 punti percentuali dall’uscente di centrodestra Gianni Chiodi (FI). Il primo sfiora il 50% dei consensi, il secondo si avvicina al 29%.
A quanti gli chiedono cosa farà nei primi 100 giorni di governo non esita a rispondere: "Una norma immediata che faccia più facile la vita delle imprese e un'accelerazione della risposta del sistema sanitario alla domanda di salute delle persone abruzzesi".
Il neopresidente ha poi sottolineato come sarà necessario "rendere spedita la funzione di ausilio a favore dei Comuni e della ricostruzione", a proposito della situazione dell'Aquila e delle località colpite dal terremoto.

I dati arrivano a fatica – Lo spoglio procede a rilento. Durante gli scrutini per le elezioni regionali c'è stata confusione sui dati ufficiali pubblicati. La Regione ha, infatti, rifiutato la collaborazione con il ministero dell'Interno e il portale tutto "locale" ha diffuso dei numeri errati.
La somma delle percentuali assegnate ai quattro candidati alla carica di governatore, infatti, in diversi aggiornamenti è risultata notevolmente inferiore a 100, con percentuali che hanno oscillato nelle prime ore di scrutinio tra il 60% e l'80%. Un responsabile della struttura informatica regionale non ha escluso l'ipotesi di un attacco hacker ai server della Regione.

Chiodi: "Superare delusione e lavorare per Regione" - Gianni Chiodi ammette la sconfitta. "E' naturale provare una certa delusione, ma domani dovremo superarla e lavorare di nuovo insieme per far migliorare ancora la nostra Regione", scrive il Presidente uscente sul suo profilo pubblico di Facebook. "Sono profondamente grato a tutti gli abruzzesi per il privilegio e l'onore che mi hanno concesso: quello di essere il loro presidente per cinque anni e mezzo".

Leggi tutto