Grillo: "Scontri di Roma? Soluzione è il social housing"

1' di lettura

Il leader del M5S a Firenze si presenta ai giornalisti a volto coperto: "Non siete esausti di domande sulle europee?". Poi commenta le proteste dei movimenti per la casa: "Abbiamo fatto proposta di legge in modo che lo Stato si faccia garante dei mutui"

Un Beppe Grillo a volto coperto cerca di svicolare dalle domande dei giornalisti uscendo dal suo albergo a Firenze. "Non siete esausti di domane sulle europee?" chiede, mentre raggiunge la sua automobile. Ma i cronisti insistono e lui scherza: "E' contro la mia religione  mostrare il volto". Poi il leader del M5S  si fa più duro e critica i giornalisti: "Non riesco ad entrare in sintonia con voi, è una cosa tremenda, siete un'altra dimensione", spiega.

Grillo: "Sul problema casa abbiamo presentato legge sul social housing" - Interpellato sugli scontri di Roma, durante il corteo dei movimenti per la casa, il leader del Movimento 5 Stelle ricorda che, sulla questione abitative, il M5S ha già presentato una legge sul social housing. "Ci sono un milione di casa in mano alle banche, ci sono un milione di famiglie che non riecono ad avere un mutuo per comprarsi la casa" spiega Grillo. "Se vi andaste a leggere la legge che abbiamo fatto -  prosegue - vedrete che lo stato fa da garante, fa entrare queste persone che non hanno accesso al mutuo, garantendo l'accesso al mutuo, lo Stato". E alla fine l'ex comico avverte: "E' un ottima legge, sennò succedono queste cose e andrà sempre peggio".

Leggi tutto