"Scontro" Renzi-Padoan sulla squalifica di Destro. Il video

1' di lettura

"Il ministro oggi si è trovato in grandissima difficoltà non per il Def ma per la prova tv" sul calciatore della Roma, ha scherzato il premier in conferenza stampa. Il titolare dell'Economia: "Se il presidente non smette di provocarmi sul tifo mi dimetto"

Se lo chiamate laziale giura che si dimette. A mettere in chiaro le cose, in chiave ovviamente scherzosa, è il ministro dell'Economia e tifoso romanista, Pier Carlo Padoan, protagonista, su assist del premier Matteo Renzi, di un siparietto a sfondo calcistico in occasione della presentazione alla stampa del Def al termine del Consiglio dei ministri.

Il premier, noto tifoso della Fiorentina e casualmente in cravatta viola, aprendo la conferenza stampa con i giornalisti ha incalzato il numero uno di Via XX Settembre sulla 'stangata' del giudice sportivo che ha colpito il giocatore della Roma Mattia Destro: squalificato per quattro turni per lo scontro con Astori nella gara col Cagliari.
"Il ministro Padoan oggi si è trovato in grandissima difficoltà non per le tensioni sul Def ma per la prova tv su Destro, visto che è noto tifoso laziale" ha detto scherzosamente Renzi. "Ho qui in tasca pronta la mia lettera di dimissioni se il presidente Renzi non smette di provocarmi sul terreno calcistico" la risposta a tono di Padoan.

Leggi tutto