Ue, polemiche sui sorrisi di Van Rompuy e Barroso. VIDEO

1' di lettura

Fa discutere lo scambio di sguardi tra il presidente del Consiglio Europeo e il numero uno della Commissione. Per alcuni si è ripetuto l'episodio di Merkel e Sarkozy su Berlusconi nel 2011. Il premier smentisce: "Voglio far sorridere le famiglie italiane"

Una domanda sull'opportunità di far crescere il deficit pubblico dell'Italia per rispondere all'euroscetticismo dilagante in vista delle elezioni europee e le espressioni del presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy e del presidente della Commissione Josè Manuel Barroso. Questi gli "ingredienti" del brevissimo siparietto che ha visto protagonisti i due rappresentanti delle istituzioni Ue - e indirettamente Matteo Renzi - durante la conferenza stampa tenutasi giovedì 20 dopo l'incontro con le parti sociali e prima del summit Ue (IL VIDEO).
Un episodio che a molti ha ricordato le risate, nel 2011, di Angela Merkel e dell'allora presidente francese Nicolas Sarkozy. A scatenare l'ilarità dei due leader era stato in quel caso una domanda sull'allora premier Silvio Berlusconi. Un episodio che marcò il punto più basso nelle relazioni tra l'allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e l'Europa.

Il video


A chi prova ad accostare i due episodi, lo stesso Matteo Renzi risponde parlando di ricostruzioni "lontane dalla realtà" che "riaprono una ferita aperta nel nostro Paese". "Se son contenti lo sono anch'io - ha aggiunto - ma il mio obiettivo è far sorridere le famiglie italiane" con le riforme.

Il video

Sempre nella giornata di venerdì 21 è arrivato il chiarimento di Van Rompuy: "Si è volutamente travisato un sorriso", ha detto il suo portavoce Dirk De Backer.

Leggi tutto