Svizzera, Bonino: "Preoccupante l'impatto del referendum"

1' di lettura

Il risultato della consultazione sugli stranieri approda a Bruxelles. Il ministro degli Esteri: "Stiamo valutando le conseguenze sugli accordi fiscali". Kyenge a Sky TG24: "Berna rischia di rimanere isolata". Salvini: "I cittadini hanno sempre ragione"

Il governo italiano giudica “piuttosto preoccupante” l'impatto del referendum svizzero che chiede la reintroduzione di tetti massimi per l'immigrazione di stranieri. Le perplessità vengono espresse dai ministri Bonino e Kyenge nel giorno in cui la questione approda al Consiglio Ue. Le conseguenze sui lavoratori stranieri verranno valutate “anche in termini quantitativi”, ha detto la responsabile della Farnesina: "Stiamo valutando", ha aggiunto, anche le possibili conseguenze sugli accordi bilaterali in materia fiscale”.

Kyenge a Sky TG24: "La Svizzera rischia di rimanere isolata" -
Sugli accordi insiste anche il ministro per l'Integrazione: “La Svizzera deve tenere conto di essere all’interno di un continente – ha detto a Sky TG24 - Ha siglato degli accordi con la comunità europea in tema di libero mercato e gode di questi diritti”. Per Cecile Kyenge “così mette a rischio il principio di libera circolazione, trovandosi al centro dell’Europa rischia di rimanere isolata”.

Salvini: "Gli svizzeri fanno bene" -
Diverso il giudizio del segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, secondo cui “i cittadini hanno sempre ragione”: “Gli svizzeri difendono gli interessi svizzeri e fanno bene. Come la Francia espelle i rom, gli inglesi fanno pagare la sanità agli stranieri, l'Australia allontana i barconi. Tutto il mondo difende la propria gente, chiude le porte, tranne l'Italia, mi sembra un suicidio". Per quanto riguarda i frontalieri, ha continuato "li seguiamo da anni e li accompagneremo uno per uno, perché il loro problema è Roma che sta cercando di fottere loro i soldi: verificheremo che i loro contributi non finiscano nel calderone dell'Inps". Da Roberto Maroni, arriva invece la richiesta al governo "di concedere alla Lombardia di istituire delle zone franche dal punto di vista fiscale che  diminuiscano la pressione fiscale".

Leggi tutto