Boldrini: alla Camera decisione su Italicum entro fine mese

1' di lettura

Dopo il difficile approdo del testo in Aula, la presidente fa sapere che "è stato assegnato al dibattito un tempo più ampio del solito", ma garantisce il voto finale entro febbraio. E sull'uso della "ghigliottina" per il dl Imu: "Ho fatto la cosa giusta"

La "decisione finale" della Camera sul testo di riforma della legge elettorale arriverà entro la fine di febbraio. Ad assicurarlo la presidente della Camera, Laura Boldrini, nel video di resoconto settimanale dei lavori a Montecitorio.

Dopo il difficile approdo in Aula del testo la presidente della Camera fa sapere di aver ritenuto opportuno dedicare più tempo al dibattito, ma senza tuttavia far slittare troppo il testo. "In una settimana tanto difficile le tensioni si sono scaricate anche sulla riforma elettorale. Il tema è arrivato in Aula senza che la commissione Affari costituzionali abbia potuto esaminare un solo emendamento”. Perciò "su mia richiesta - spiega Boldrini - la Conferenza dei capigruppo ha deciso che ci sia qualche giorno in più  per valutare un argomento tanto importante ed è stato anche assegnato al dibattito un tempo ben più ampio del solito. Tutto questo avendo però la garanzia che la Camera arriverà alla decisione finale entro questo mese". Da qui la decisione di prendere più tempo e aggiornare la discussione a  martedì 11 febbraio.

Boldrini torna poi sul clima di scontro e di vera bagarre che hanno attraversato i lavori parlamentari: "L'istruttoria dell'Ufficio di presidenza sarà rapida e permetterà di sanzionare tutte le azioni violente, chiunque sia stato a compierle”.
A proposito dell’uso della cosiddetta ghigliottina per l’approvazione del dl Imu-Bankitalia, che ha portato alla violenta protesta de M5S, "sento di aver fatto sinceramente la cosa giusta".

Leggi tutto