Grida in sala stampa alla Camera, lite tra Pd e M5S

1' di lettura

"Tagliati lo stipendio", ha urlato il grillino Di Battista. "Voi siete dei fascisti", ha replicato il presidente dei deputati Dem Speranza. Intanto, la Commissione Affari Costituzionali approva l'Italicum nel testo base e la riforma approda in Aula

Nervi tesi nelle aule di palazzo dove tra spintoni, urla, insulti e commissioni occupate, procedono i lavori per chiudere il capitolo riforma della legge elettorale. Dopo la bagarre in Aula (FOTO), scoppiata dopo che la presidente della Camera ha applicato la "ghigliottina" per troncare l'ostruzionismo del M5S sul dl Imu-Bankitalia, continuano infatti le tensioni. L'ultima, in ordine di tempo, è quella esplosa nella sala di Montecitorio riservata alle dichiarazioni per le televisioni, dove il M5S ha impedito al presidente dei deputati del Pd, Roberto Speranza, di rilasciare dichiarazioni.

"Tagliati lo stipendio", ha urlato Di Battista. "Voi siete dei fascisti", è stata la replica di Speranza (VIDEO).

In mattinata, altri momenti di tensione si sono verificati in Commissione Affari Costituzionali dove il presidente della prima commissione della Camera Francesco Paolo Sisto ha scelto di mettere in votazione il testo base della legge elettorale senza lasciare spazio alla discussione. (Di seguito il video pubblicato da Movimento 5 Stelle)


Leggi tutto