Direzione Pd, Renzi: "Risultati o saremo spazzati via"

1' di lettura

Il segretario: "Nell'ultimo periodo sulle riforme un elenco di fallimenti". Letta: "Ok a nuovo inizio, ma ho giudizio diverso sui primi 9 mesi". Tensione per un possibile incontro con Berlusconi. Grillo attacca: "Vogliono le elezioni"

"E' chiaro che si parla con tutti e ovunque". Matteo Renzi va dritto per la sua strada, replicando così alle polemiche interne al Pd sulle trattative per la legge elettorale ("L'incontro con Berlusconi? Una polemica surreale"). A Roma è il giorno della direzione dei democratici, la prima dopo l'elezione a segretario di Matteo Renzi. Sul tavolo diversi temi, su tutti quello della riforma elettorale e quello del lavoro. Sarà la direzione del Pd, riconvocata già lunedì prossimo, a votare il testo della legge elettorale, ma oggi "chiedo un mandato sui paletti", ha detto Renzi.
"Nell'ultimo periodo – ha detto Renzi – sulle riforme è un elenco di fallimenti: nessuna riforma elettorale, è saltata l'ipotesi di una grande riforma istituzionale fermata alla quarta lettura. Da qualche anno sul tema delle riforme abbondano i ministri, scarseggiano i risultati. Il Pd si gioca la faccia".

Letta a Renzi: giudizio diverso sui 9 mesi di governo - "Sono d'accordo con Renzi sulla necessità di un nuovo inizio dell'azione di governo. Mi sono impegnato in questa direzione e conto di arrivare ad un risultato positivo a breve. Ovviamente ho un giudizio diverso sui nove mesi di lavoro in uno dei tempi più complessi e travagliati della nostra storia recente che questo governo ha dietro le spalle". Questo il commento del premier Enrico Letta alla relazione del segretario Pd, Matteo Renzi, alla direzione del partito.

Renzi: "Risultati o saremo spazzati via"
- "Il significato delle primarie non è un messagio a me, ma un messaggio a tutti noi perché cambiamo la politica", ha poi detto Renzi nel suo discorso. E a proposito del cosiddetto rimpasto, "l'obiettivo non è sostiutire due ministri, ma trovare un nuovo sistema politico con cui andare avanti i prossimi 20 anni". "Se non otteremo risultati nei prossimi quattro mesi saremo spazzati via" ha detto inoltre il segretario. In serata si è svolto un incontro tra Matteo Renzi e il premier Enrico Letta.

Grillo: "Renzi e Berlusconi vogliono elezioni" - Intanto nello stesso giorno della direzione Pd è tornato alla carica anche Beppe Grillo. Sul suo blog il leader 5 Stelle ha detto: "C'è una coppia che scoppia dalla voglia di elezioni. I nomi della coppia in fregola li sanno tutti, ma per correttezza di informazione è bene ripeterli, sono Renzie e Berlusconi". “La coppia Berlusconi&Renzie - aggiunge Grillo - che sembrano sempre di più padre e figlio, vuole, a parole, fortissimamente vuole le elezioni. Ora si può! Vanno accontentati. Infatti anche il M5S vuole le elezioni al più presto".

Tutti gli aggiornamenti sulla giornata

Leggi tutto