Letta: con nascita Nuovo Centrodestra Italia più stabile

1' di lettura

Il premier a un convegno organizzato dal Financial Times: "Con Renzi e il Pd faremo lo stesso percorso, perché dovremo applicare riforme importanti da un punto di vista economico e politico. Il 2014 sarà un anno decisivo per il nostro paese"

"Credo che quello che è successo nel centrodestra aiuterà la stabilità in Italia, ne sono sicuro". Così il premier Enrico Letta, parlando a un convegno del Financial Times, a proposito della nascita di Nuovo centrodestra, la formazione politica guidata da Angelino Alfano dopo la scissione con il resto del Pdl, confluito nella nuova Forza Italia. Secondo Letta la nascita di Ncd, infatti, "chiarisce la situazione". "Con Renzi e il Pd faremo lo stesso percorso – ha aggiunto il presidente del Consiglio – perché dovremo applicare riforme importanti da un punto di vista economico e politico per avere un Paese più stabile".

“2014 sarà anno decisivo” - "Il 2014 sarà un anno decisivo per il nostro Paese – ha spiegato Letta –. Il 2013 è stato un anno importante di transizione politica ed economica per l'Italia. I dati per il 2013 indicano che abbiamo fermato molti dei problemi, per quanto riguarda il debito pubblico, la crescita. In questo ultimo trimestre abbiamo fermato la corsa dei tassi di interesse".

“Malintesi con Commissione europea”
- "Con la Commissione ci sono stati dei malintesi sul bilancio" ma "sono fiducioso che gli obiettivi della legge di stabilità verranno raggiunti nel 2014", ha detto il premier Letta dopo il monito dell’Ue secondo cui la “manovra va cambiata”.

“Fuori dalla crisi un passo alla volta” - "In questa settimana verrà presentato il piano di privatizzazione che si sta discutendo in questi giorni al ministero dell'Economia. L'Italia uscirà dalla crisi un passo alla volta, anche per motivi politici non può fare una rivoluzione".

Leggi tutto