Berlusconi: si può fare politica anche fuori dal Parlamento

1' di lettura

L'ex premier rilancia Forza Italia: "E' l'ultima chiamata prima della catastrofe". Poi parla di "democrazia dimezzata" e attacca la magistratura: "Si è trasformata in un contropotere dello Stato". Epifani: "Parole irresponsabili". VIDEO INTEGRALE

Un duro attacco alla magistratura, l'invito a sostenere il rilancio di Forza Italia, l'annuncio che continuerà a fare politica anche nel caso resti fuori dal Parlamento.
Sono questi i principali contenuti del videomessaggio di Silvio Berlusconi (VIDEO INTEGRALE - TESTO), in vista della discussione della Giunta al Senato sulla decadenza da senatore dopo la condanna definitiva nel processo Mediaset per frode fiscale.

"Magistratura contropotere dello Stato" - "Sfidando la verità, sfidando il ridicolo, sono riusciti a condannarmi con una sentenza mostruosa e politica", dice Berlusconi prima di attaccare la magistratura che "si è trasformata in un contropotere dello Stato in grado di condizionare il potere legislativo ed esecutivo con la missione di realizzate per via giudiziaria il socialismo". "Siamo diventati un paese in cui non vi è più certezza del diritto, siamo una democrazia dimezzata".

"Forza Italia ultima chiamata prima della catastrofe" - Forza Italia, per Berlusconi, è dunque "l'ultima chiamata prima della catastrofe". L'ex premier, per questo, chiede "a ciascuno di voi di aprire gli occhi, di reagire, per combattere questa giustizia e l'uso della giustizia a fini politici. Non vogliamo e possiamo permettere che l'Italia resti rinchiusa in una giustizia malata".
"Io sarò sempre con voi, al vostro fianco, decaduto o no: si può fare politica anche senza essere in Parlamento", dice Berlusconi che non fa nessun riferimento al governo e al suo futuro.

"La sinistra è rimasta sempre la stessa" - Il Cavaliere, che nel discorso non fa mai cenno al governo e alla sua durata, attacca quindi la sinistra, rimasta "sempre la stessa", la sinistra "dell'odio e dell'invidia", che insiste "nel togliermi di mezzo con aggressione sistematica", con "il loro braccio giudiziario visto che non sono stati capaci di farlo con gli strumenti della democrazia".
"Dobbiamo prendere una decisione importante", insiste Berlusconi, dobbiamo "cercare insieme la strada migliore", "siamo in una crisi senza precedenti, il peso delle tasse è eccessivo, occorre imboccare la strada maestra del liberalismo".

Epifani (Pd): "Parole offensive e irresponsabili" - Dura la reazione del Pd. Per il segretario democratico Epifani, il messaggio di Berlusconi è "offensivo" e "irresponsabile" perché mentre è in corso la crisi economica "getta benzina sul fuoco" ma "da oggi in poi si assumerà le responsabilità di quello che potra' accadere al governo".



Guarda il liveblogging:

Leggi tutto