Cancellieri a SkyTG24: "Berlusconi abbia fiducia in Italia"

1' di lettura

Il ministro della Giustizia sull'applicabilità della legge Severino: "Ci sono dei dubbi, vedremo quel che accadrà. La Corte di Strasburgo si esprimerà in proposito". E sull'amnistia: "Serve, ma solo dopo una riforma a 360 gradi". L'INTERVISTA INTEGRALE

"E' una legge fatta sicuramente con il massimo dell'impegno, ma come tutte le norme hanno delle interpretazioni che variano". Così il ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri, a SkyTG24, commenta il nodo sulla legge Severino e sull'immediata applicabilità all'ex premier Silvio Berlusconi, condannato dalla Cassazione per frode fiscale (l'intervista integrale).
"Su questa legge abbiamo sentito di tutto e di più - dice intervistata da Maria Latella -  ma anche pensieri molto elevati. Ci sono dei dubbi, vedremo quel che accadrà. La Corte di Strasburgo si esprimerà in proposito". "A Berlusconi - aggiunge - dico di avere fiducia in questo Paese.

"Amnistia dopo riforma" - Cancellieri parla poi dell'amnistia: "I cittadini ne hanno paura perché temono che portino nelle strade persone che hanno commesso reati riprorevoli". "Ci sono però altri aspetti da considerare", aggiunge facendo riferimento al nodo del sovraffollamento e alla possibilità della rieducazione.
Occorre comunque, aggiunge, una revisione a 360 gradi "sul problema carcerario". Il Paese su questo è molto indietro.
Preso questo impegno, spiega, "un'amnistia non può che essere uno strumento necessario, ma solo dopo".

Leggi tutto