#SentenzaMediaset, conversazioni record sui social network

1' di lettura

Secondo la società di analisi Blogmeter, il verdetto della Cassazione è stato uno degli eventi politici più discussi di sempre online. Numeri alti anche per il commento di Berlusconi pubblicato su Facebook: "Uno dei più efficaci degli ultimi mesi"

di Nicola Bruno

Silvio Berlusconi batte Silvio Berlusconi. Almeno nelle classifiche degli eventi politici che hanno portato più utenti a partecipare alle conversazioni online.
Con oltre 50.000 utenti unici che hanno pubblicato un messaggio su Twitter, la giornata della sentenza Mediaset ha battuto il precedente record registrato durante la partecipazione di Berlusconi alla trasmissione "Servizio Pubblico", quando gli italiani intervenuti online erano stati poco più di 48.000.
A rendere pubblici questi dati è la società di analisi Blogmeter, secondo cui nella giornata del verdetto della Cassazione sono stati pubblicati oltre 141.000 tweet sul tema. Il record per numero complessivo di tweet resta comunque quello della puntata di Servizio Pubblico (oltre 204.000).

Come dimostra il grafico sotto, il picco di conversazioni sulla sentenza Mediaset è stato registrato intorno alle 20, subito dopo la lettura del dispositivo da parte dei giudici della Cassazione. In quel momento sono stati condivisi 1.183 messaggi al minuto. Quanto è bastato perché alcuni utenti segfnalassero problemi ad aggiornare la timeline di Twitter, per poi riprendere al ritmo sostenuto di 1131 tweet al minuto.
A fare da catalizzatore delle conversazioni è stato in particolare l'hashtag #sentenzamediaset (con 66.000 citazioni) e Berlusconi (citato 55. 000 volte).



Tra i tweet dei politici più condivisi in assoluto c'è stato il commento di Beppe Grillo alla sentenza (450 retweet).
Spostandoci su Facebook, anche qui Berlusconi ha fatto registrare livelli di partecipazione alti per un evento politico italiano. Il messaggio con cui ha commentato la sentenza sulla sua pagina ufficiale "si è rivelato il post politico più efficace degli ultimi mesi" con oltre 25.000 interazioni. Numeri elevati anche per l'hashtag #sentenzamediaset su Facebook: oltre 30.000 citazioni, che però non rendono conto di tutte le conversazioni fatte sul libro delle facce, dal momento che per le impostazioni della privacy non tutti i commenti degli utenti sono pubblici.

"La sentenza Mediaset è stato un evento molto diverso da quelli più televisivi che fino ad ora hanno fatto registrare i numeri più alti sui social network. Non era in prima serata, né tanto meno ha avuto una durata paragonabile a quella di un talk-show. Eppure ha attratto un numero di utenti record su Twitter. Segno che i social network sono sempre più utilizzati per discutere e commentare a caldo i grandi eventi politici", spiega a SkyTG24.it Vincenzo Cosenza di Blogmeter.

Leggi tutto