Ablyazov, Pdl difende Alfano. M5S e Sel: mozione di sfiducia

1' di lettura

Brunetta: "Vicenda usata per colpire il governo". Intanto, il partito di Grillo e quello di Vendola chiedono le dimissioni del ministro dell'Interno. Berlusconi: mai incontrato Nazarbayev in Sardegna. Bonino: "Umanamente amareggiata"

Il Pdl fa quadrato in difesa del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, accusato di essere il responsabile del caso di Alma Shalabayeva, la moglie del dissidente Kazako Ablyazov rimpatriata assieme alla figlia di sei anni con l'accusa di aver falsificato il passaporto. "Senza di lui il governo non va avanti", dichiara il capogruppo Pdl alla Camera Renato Brunetta, che vede manovre politiche per aprire la strada a Renzi (VIDEO). Punto di vista condiviso da Fabrizio Cicchitto, presidente della  commissione Affari esteri, secondo il quale si colpisce Alfano per far cadere il governo Letta (VIDEO).
Di diverso avviso sembra essere il segretario del Pd, Guglielmo Epifani che, senza chiamare direttamente in causa il ministro dell'Interno, avverte: "Si chiariscano rapidamente tutti i punti ancora oscuri, poi chi ha sbagliato dovrà alla luce del sole assumersi le proprie responsabilità dell'inaccettabile errore commesso, anche perché non potrà in nessun caso sottrarsi". E a SkyTG24 interviene anche il ministro degli esteri Emma Bonino che ribadisce: "La Farnesina non ha avuto voce in capitolo".
Intanto, mentre il presidente del Consiglio Enrico Letta promette che il governo farà piena luce sulla vicenda e minaccia sanzioni, M5s e Sel si sovrappongono al quotidiano La Repubblica nel chiedere le dimissioni del suo vice e ministro dell'Interno Angelino Alfano.

M5S e Sel presentano la mozione di sfiducia -  "Il Viminale non poteva non sapere e, se non sapeva, significa che nel nostro Paese c'è una polizia parallela che agisce a propria discrezione e all'insaputa dei vertici soprattutto considerando che la notizia era online fin dal 5 giugno scorso", commenta il capogruppo M5S alla Camera, Riccardo Nuti. "Continua la battaglia parlamentare per la verità" scrive su Twitter il capogruppo Sel alla Camera, Gennaro Migliore.


"Le dimissioni del vicepremier e ministro dell'Interno Angelino Alfano sarebbero un atto di igiene istituzionale" ribadisce il leader di Sinistra Ecologia e Libertà Nichi Vendola parlando coi cronisti (VIDEO).

Smentito incontro tra Berlusconi e Nazarbaev - Sempre lunedì 15 luglio, l'ufficio stampa di Silvio Berlusconi smentisce quanto riportato sul sito del quotidiano Nuova Sardegna. Secondo il quotidiano sabato 6 luglio l'ex premier e leader del centrodestra, "in gran segreto", avrebbe incontrato il presidente del Kazakistan Nursultan Nazarbayev in Gallura (Sardegna) per un breve periodo di vacanza. Secca la smentita: "Non si sono mai visti", assicura una nota.

Secondo indiscrezioni, sarebbe attesa per martedì 16 luglio la relazione del capo della Polizia Alessandro Pansa sulla vicenda, mentre Alfano dovrebbe riferire al Parlamento giovedì 18.

Leggi tutto