Ballottaggi, a Ragusa vince il Movimento 5 Stelle

1' di lettura

Con oltre il 60% dei voti trionfa il grillino Federico Pizzitto. A Messina si impone Renato Accorinti, attivista "no ponte" sostenuto da diverse liste civiche. Siracusa va al centrosinistra. Crollo dell'affluenza in tutta la regione: -21,72%

Il candidato del Movimento 5 stelle a sindaco di Ragusa ha vinto sul concorrente di centrosinistra, nei ballottaggi nei Comuni siciliani di domenica 23 e lunedì 24 giugno. Con tutte le 71 sezioni scrutinate e un'affluenza del 49,10% alle urne (in flessione del 14,4% dal primo turno), Federico Piccitto del M5S è il nuovo sindaco della città siciliana con il 69,35% delle preferenza contro il 30,65% di Giovanni Cosentini, sostenuto da Pd, Udc e altre liste. Beppe Grillo, con un tweet, aveva già annunciato la vittoria: "Ragusa è 5 Stelle! Federico Piccitto ha vinto e con lui tutti i cittadini ragusani". E proprio a Ragusa, è polemica all'interno del centrosinistra, dopo che una dirigente locale del partito, Valentina Spata, ha reso noto di aver votato il candidato sindaco del Movimento 5 stelle, Franceco Piccitto, invece di quello del centrosinistra.

Messina, vince il candidato "no ponte". Siracusa al centrosinistra - A Messina, a spoglio quasi concluso, Renato Accorinti, attivista "no ponte" e candidato di diverse liste civiche, soprattutto di sinistra, ha prevalso con il 52,86% su Felice Calabrò del centrosinistra che si è fermato al 47,14%. A Siracusa (affluenza record negativo al 38,44%), il candidato di centrosinistra Giancarlo Garozzo è il nuovo sindaco con il 53,3%, mentre Ezechia Reale, candidato di liste civiche, si è fermato al 46,7%.

Crollo dell'affluenza
- Significativo il crollo dell'affluenza ai ballottaggi in tutta la Sicilia. Al secondo turno ha infatti votato il 46,19% degli aventi diritto, rispetto al 67,9% del primo turno, con un calo, del 21,72%. Crollo verticale a Suracusa, con il 35% (-31,20%). Male anche a Messina con il 45,81% (-24,41%) e a Ragusa con il 49,1% (-14,39%). Cali significativi anche a Mascalucia dove è andato a votare il 39,45% (-30,23%), a Belpasso, 47,14% (-25,1%), a Giarre, 48,32% (-24,19%), a Partinico, 50,73% (-21,2%), a Modica, 47,57% (-20,99%) e Palma di Montechiaro, 34,8% (-18,31%).

Leggi tutto