Sindacati in piazza. Camusso: "Basta annunci senza scelte"

1' di lettura

A Roma Cgil, Cisl e Uil insieme dopo 10 anni. Angeletti: "I disoccupati staccheranno la spina al governo". Anche Epifani al corteo: "Da irresponsabili far cadere ora l'esecutivo" (VIDEO). Intanto Berlusconi convoca la direzione nazionale del Pdl

"Far cadere il governo in una fase così drammatica sarebbe da irresponsabili". Lo ha detto Guglielmo Epifani intervistato da SkyTG24 (VIDEO) durante il corteo Cgil, Cisl e Uil a Roma, la prima manifestazione unitaria dei sindacati da dieci anni a questa parte (FOTO). Il segretario del Pd non si è sbilanciato sul piano del governo per il lavoro. "Valuteremo appena lo presenterà", ha spiegato. Sul tema è intervenuto anche il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti: "In questi giorni si discute se a staccare la spina al governo sarà Berlusconi o il Pdl, ma a staccare la spina al governo saranno i cortei di disoccupati".

Torna ad attaccare il governo anche Susanna Camusso: "Non vanno bene i continui annunci che non si traducono in una scelta che dia il senso del cambiamento". La leader della Cgil, riassume così il senso della manifestazione a Roma. La prima risposta di cui il Paese ha bisogno, ha aggiunto, "è una restituzione fiscale a lavoratori dipendenti e pensionati, che permetta di far ripartire i consumi e la produzione". E sul piano per il lavoro che il governo si accinge a mettere in campo Camusso dice: "Abbiamo avuto tante occasioni per dire che sul tema del lavoro si possono fare cose anche importanti che non hanno bisogno di risorse. Il problema è che invece si continua a fare una vecchia discussione sul tema della flessibilità anche se è ormai dimostrato che non è utile a far ripartire l'economia". Poi dal palco ha aggiunto: "Noi questo Paese lo vogliamo salvare".

Intanto resta alta la tensione sull'aumento dell'Iva. Dopo le polemiche e le pressioni dei giorni scorsi il governo starebbe pensando a un rinvio della misura. Mentre sul fronte del Pdl, Silvio Berlusconi ha convocato per mercoledì 26 giugno a Roma la direzione nazionale del partito.

Leggi tutto