Roma, Marino: "Emozione per una responsabilità grandissima"

1' di lettura

Il neosindaco di centrosinistra, che ha sconfitto Alemanno al ballottaggio: "Spero che nei prossimi anni questa città possa essere orgogliosa di me". Poi aggiunge: "Vinciamo in tutti i municipi. E' la prima volta". FOTO - VIDEO

"Sono orgoglioso delle persone che hanno lavorato con me e spero che nei prossimi anni Roma possa essere orgogliosa di me". E' questo uno dei primi passaggi del discorso tenuto da Ignazio Marino nella sala stampa allestita al Tempio di Adriano, dopo la vittoria alle elezioni comunali.
Dopo un "buon pomeriggio a tutti", il neosindaco si è detto "emozionato", rendendosi conto della responsabilità consegnata dalla città. Quindi ha ringraziato le persone che hanno creduto nella sua candidatura e ha rimarcato la "generosità dei partiti che - ha detto - hanno raccolto, quando ero indeciso, 6.500 firme per farmi correre".

"Un unico obiettivo: far rinascere Roma" - "Qualcuno ha detto che i partiti erano lontani, io devo dire l'opposto - ha aggiunto - quelle persone le ho viste lavorare per 36 ore consecutive, piangere se un documento non era alla perfezione. Tutte persone che hanno lavorato con un obiettivo: far rinascere la nostra città, far rinascere Roma".
"Vinciamo in tutti i municipi. E' la prima volta, vinciamo 15 a 0. Vi sembra poco?", ha aggiunto Marino, sottolineando come in nessuna elezione a Roma era mai accaduto che ai municipi ci fossero alla guida minisindaci di una stessa coalizione. Qualche ora prima, il suo sfidante Gianni Alemanno in una conferenza stampa aveva ammesso la sconfitta.

Leggi tutto